Melanzane a funghetto ovvero mulignane a fungitiello: mio padre amava questo piatto. Lo preparava spesso in estate e usava mettere al sole per una mezza giornata le melanzane tagliate a cubetti. Provate, cuoceranno subito ed assorbiranno poco olio.

Melanzane a funghetto: origini della ricetta

Le melanzane a funghetto sono un piatto tipico della cucina partenopea, cioè della regione intorno a Napoli e della Campania in generale. Questa deliziosa preparazione è strettamente legata alle tradizioni culinarie della zona e riflette l’abilità della cucina italiana nel trasformare ingredienti semplici in piatti gustosi e apprezzati.

L’origine delle melanzane a funghetto risale a tempi in cui la cucina doveva adattarsi alle risorse locali e stagionali.

Le melanzane a funghetto prevedono tagliare le melanzane a piccoli cubetti e poi saltarle in padella con olio d’oliva, aglio, pomodoro e basilico. Questa combinazione di ingredienti è una testimonianza della semplicità della cucina mediterranea, che si basa sull’utilizzo di prodotti freschi e di alta qualità. Questa ricetta riflette l’abitudine di sfruttare ciò che era disponibile e stagionale, creando piatti saporiti senza la necessità di ingredienti complessi.

Nel corso degli anni, le melanzane a funghetto sono diventate un piatto amatissimo in tutta Italia e anche all’estero. La loro versatilità li rende un’ottima scelta come antipasto, contorno o condimento per la pasta. L’evoluzione di questa ricetta nel corso del tempo dimostra come la cucina italiana sia radicata nella tradizione ma aperta a nuove influenze e interpretazioni.

In sintesi, le melanzane a funghetto rappresentano un esempio di come la cucina partenopea abbia saputo valorizzare gli ingredienti locali e creare un piatto iconico che racconta la storia culinaria di Napoli e delle sue tradizioni gastronomiche.

Perchè si chiamano melanzane a funghetto?

Le melanzane a funghetto devono il loro nome all’aspetto esteriore dei pezzetti di melanzane tagliati a cubetti, che ricordano la forma dei funghi. Nonostante il nome, la preparazione delle melanzane a funghetto non prevede l’uso di funghi come ingrediente. La somiglianza visiva con i funghi è ciò che ha ispirato il nome di questo piatto.

Questo termine affascinante deriva dalla creatività linguistica tipica delle tradizioni culinarie italiane, in cui i nomi dei piatti spesso riflettono caratteristiche visive, gustative o culturali degli ingredienti o della preparazione stessa. Le melanzane a funghetto sono un esempio di come l’immaginazione e l’associazione di idee abbiano dato vita a un nome suggestivo e memorabile per una pietanza.

In breve, le melanzane a funghetto prendono il loro nome dalla forma dei cubetti di melanzane che, sebbene non contengano funghi, assomigliano ai piccoli funghi. È un esempio di come la cucina italiana sia piena di piccole sorprese linguistiche e gustative che aggiungono fascino alle preparazioni tradizionali.

Melanzane a funghetto ovvero mulignane a fungitiello: mio padre amava questo piatto. Perfetto per l'estate e gustoso come contorno.

Melanzane a funghetto ovvero mulignane a fungitiello

Preparazione 50 minuti
Portata Contorno, Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 1 kg melanzane
  • 500 g pomodorini
  • 4 spicchi d’aglio
  • q.b. olio evo
  • q.b. basilico
  • q.b. sale

Istruzioni
 

  • Lava e asciugale melanzane. Tagliale a metà, poi a fette più o meno uguali di spessore.
  • Poi a strisce e, infine, a cubetti di un paio di cm circa.
  • Disponile in un vassoio senza sovrapporle e metti al sole per qualche ora (tre o quattro).
  • In una padella versa qualche cucchiaio di olio evo insieme a uno o due spicchi d’aglio.
  • Quando sfrigola aggiungi le melanzane.
  • Sala e mescola.
  • Copri con coperchio e fai cuocere per dieci, quindici minuti (preferisco cuocere con il coperchio in modo che si crea quel po’ di vapore sufficiente a far cuocere le melanzane senza sfaldarsi e senza l’aggiunta di altro olio).
  • Nel frattempo, taglia i pomodorini(io ho usato i datterini) lavati a metà. Io non li ho spellati, ma se preferisci spellarli mettili in una pentola, ricopri di acqua fredda e porta ad ebollizione. Saranno pronti per essere privati della pelle.
  • Quando le melanzane sono cotte, scolale con un mestolo forato, mettile in una ciotola e tienile da parte.
  • Nella stessa padella delle melanzane, metti un filo d’olio evo, se occorre, e uno spicchio d’aglio.
  • Quando sfrigola, unisci i pomodori.
  • Sala e e fai cuocere per una decina di minuti, volendo con coperchio.
  • A cottura togli l’aglio.
  • Aggiungi delle foglie di basilico spezzettate a mano.
  • Aggiungi le melanzane e mescola delicatamente.
  • Fai insaporire per qualche minuto.
  • Sono ottime sia calde che fredde.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Consigli per preparare al meglio le melanzane a funghetto

Puoi utilizzare questo contorno per condire le bruschette oppure per preparare un pasta alla Norma fredda.

Condite con la ricotta salata sono perfette.

Ecco tre consigli per preparare al meglio le melanzane a funghetto:

Scelta e Preparazione delle Melanzane

Scegli melanzane mature e lisce. Tagliale a cubetti di dimensioni simili per garantire una cottura uniforme. Prima di cuocerle, salale leggermente e lasciale riposare per circa mezz’ora: ciò aiuterà a rimuovere l’acqua in eccesso e renderà le melanzane più compatte durante la cottura.

Controllo della Cottura

Durante la cottura in padella, assicurati di cuocere le melanzane a fuoco medio-alto, in modo che diventino teneri ma non eccessivamente morbide. Questo ti consentirà di ottenere un piatto con pezzetti di melanzane leggermente croccanti all’esterno e morbidi all’interno, simili alla consistenza dei funghi.

Aromi e Sapore

Gli aromi sono fondamentali per le melanzane a funghetto. Usa aglio tritato finemente per insaporire l’olio d’oliva prima di aggiungere le melanzane. Inoltre, utilizza pomodori freschi o pelati e foglie di basilico per aggiungere profondità di sapore al piatto. Una spruzzata di pepe nero appena macinato aggiungerà un tocco di piccantezza che completerà il gusto complessivo.

Ricorda che le melanzane a funghetto possono essere servite come contorno, condimento per la pasta o antipasto, quindi puoi adattare la ricetta alle tue preferenze. Con questi consigli, potrai preparare delle melanzane a funghetto deliziose e dal sapore autentico, che saranno un piacere per il palato di chiunque le assaggerà.

In quanti modi possiamo servire le melanzane a funghetto?

Le melanzane a funghetto sono un piatto versatile e delizioso che può essere servito in diversi modi. Ecco alcune idee:

  1. Contorno: Le melanzane a funghetto possono essere servite come contorno gustoso e appetitoso per carni alla griglia, pesce o altre pietanze principali. Aggiungeranno colore e sapore al tuo piatto principale.
  2. Condimento per la Pasta: Puoi utilizzare le melanzane a funghetto come condimento per la pasta. Mescolale con spaghetti, penne o altri tipi di pasta, aggiungendo un filo d’olio d’oliva e un po’ di parmigiano grattugiato per un piatto di pasta dal sapore unico.
  3. Antipasto: Servi le melanzane a funghetto come antipasto sfizioso. Possono essere presentate su piccoli crostini o fette di pane tostato, magari accompagnate da un po’ di formaggio fresco o prosciutto crudo.
  4. Pizza Topping: Se ami la pizza fatta in casa, le melanzane a funghetto possono essere un ottimo topping. Distribuiscile sulla pizza insieme ad altri ingredienti come pomodoro, mozzarella e origano per un tocco di sapore in più.
  5. Insalata: Aggiungi le melanzane a funghetto a un’insalata mista per dare un tocco di sapore e consistenza. Possono essere un ottimo complemento a insalate verdi o a base di cereali.
  6. Ripieno per Panini o Focaccine: Riempire panini o focaccine con le melanzane a funghetto è un modo delizioso per creare un pasto veloce e gustoso. Aggiungi magari qualche foglia di insalata fresca e un po’ di formaggio per completare il panino.
  7. Farcitura per Piatti Gratinati: Utilizza le melanzane a funghetto come strato intermedio in un piatto gratinato. Possono essere alternate a strati di pasta, besciamella e formaggio per creare una prelibatezza saporita.

Queste sono solo alcune idee su come puoi servire le melanzane a funghetto. La loro versatilità ti offre molte possibilità creative in cucina, permettendoti di sperimentare con diverse combinazioni di sapori e presentazioni.

Melanzane a funghetto ovvero mulignane a fungitiello: mio padre amava questo piatto. Perfetto per l'estate e gustoso come contorno.

Come conservare le melanzane a funghetto

Per conservare al meglio le melanzane a funghetto e mantenerne la freschezza e il sapore, segui questi consigli:

  1. Frigo: Se hai avanzato delle melanzane a funghetto, puoi conservarle in frigorifero. Mettile in un contenitore ermetico o copri la padella con pellicola trasparente. Le melanzane a funghetto si manterranno bene in frigorifero per 2-3 giorni.
  2. Congelatore: Se desideri conservarle per un periodo più lungo, puoi congelare le melanzane a funghetto. Lasciale raffreddare completamente prima di congelarle. Mettile in sacchetti per congelatore o contenitori appositi, assicurandoti di rimuovere l’aria in eccesso per prevenire la formazione di ghiaccio. Le melanzane a funghetto possono essere congelate per 1-2 mesi. Quando vorrai consumarle, scongelale in frigorifero prima di riscaldarle.
  3. Riscaldamento: Quando vuoi consumare le melanzane a funghetto conservate, puoi riscaldarle in padella a fuoco medio-basso. Aggiungi un filo d’olio d’oliva o acqua per evitare che si asciughino troppo. Mescola delicatamente mentre si riscaldano per uniformare il calore.

Ricorda che le melanzane a funghetto contengono ingredienti freschi e possono sviluppare batteri se non conservate correttamente. Se noti odori sgradevoli o cambiamenti nella consistenza, è meglio non consumarle. Con queste precauzioni, potrai goderti le melanzane a funghetto anche dopo qualche giorno dalla preparazione.

Alternative alla ricetta

Ecco tre alternative gustose alle melanzane a funghetto:

Zucchine a Funghetto

Taglia le zucchine a rondelle o a bastoncini e segui lo stesso procedimento delle melanzane a funghetto. Saltale in padella con olio d’oliva, aglio, pomodoro e basilico. Otterrai un piatto simile alle melanzane a funghetto, ma con il sapore leggermente diverso delle zucchine.

Peperoni Ripieni

Prepara dei peperoni ripieni con un mix di ingredienti che includa riso o quinoa, carne o alternative vegetali come il tofu o i legumi, e verdure come pomodori, cipolle e aromi a tua scelta. Cuoci i peperoni al forno finché non saranno teneri e il ripieno sarà cotto.

Caponata

La caponata è un piatto siciliano a base di verdure, tra cui melanzane, pomodori, cipolle, olive e capperi, cotti insieme in un condimento a base di aceto e zucchero. Puoi gustarla come antipasto su crostini o come contorno. È una combinazione di sapori dolci, salati e agrodolci.

Sperimentare con queste alternative ti consentirà di variare il tuo menu e scoprire nuovi sapori e consistenze. Ogni opzione ha il potenziale per diventare una deliziosa aggiunta alla tua tavola.

Guarda anche