Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l’estate: che li chiamiamo zeppole o pasta cresciuta, pizzelle,  pettole o più signorilmente frittelle di fiori di zucca, sono una vera istituzione!

Frittelle di fiori di zucca: origini della ricetta

Le frittelle di fiori di zucca sono un piatto tradizionale della cucina italiana, particolarmente diffuso nelle regioni del centro-sud, come la Campania, e la Toscana. Questa deliziosa preparazione sfrutta i fiori di zucca, che vengono raccolti in estate quando sono in piena fioritura.

Le origini precise della ricetta delle frittelle di fiori di zucca non sono documentate in modo specifico, ma è probabile che risalgano a tradizioni contadine antiche. In passato, i fiori di zucca venivano utilizzati nelle cucine delle famiglie contadine come risorsa alimentare abbondante e gratuita.

La ricetta delle frittelle di fiori di zucca prevede l’utilizzo dei fiori maschili della pianta, che sono quelli privi del piccolo bulbo alla base. I fiori vengono accuratamente puliti, privati del pistillo e dei sepali esterni e quindi immersi in una pastella leggera a base di farina, uova, latte, sale e pepe.

Le frittelle di fiori di zucca sono diventate un classico della cucina italiana e sono amate per la loro delicatezza di sapore e la loro consistenza croccante. Oggi, sono apprezzate in tutto il paese e sono diventate un’aggiunta popolare ai menu estivi.

Frittelle di fiori di zucca o di sciurilli

Preparazione 1 ora
Portata Aperitivo, Contorno
Cucina Italiana
Porzioni 25 frittelle

Ingredienti
  

  • 300 g farina tipo 1 o 2
  • 270 g acqua a temperatura ambiente
  • 3 g lievito di birra fresco o 1 g di secco
  • 5 g sale
  • 100 g fiori di zucca

Istruzioni
 

  • Inizia pulendo accuratamente i fiori di zucca.
    Rimuovi il pistillo e i sepali esterni, quindi sciacquali delicatamente sotto acqua fredda.
    Asciugali con cura utilizzando un canovaccio pulito.
    Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l'estate e per un aperitivo in compagnia: una vera goduria!
  • Prepara la pastella. In una ciotola capiente, mescola la farina con un pizzico di sale e volendo anche del pepe. Mescola. Sciogli il lievito di birra tra le dita mentre versi l'acqua a temperatura ambiente. Mescola a mano o con una spatola sino ad avere un impasto liscio e senza grumi.
    Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l'estate e per un aperitivo in compagnia: una vera goduria!
  • Unisci i fiori di zucca precedentemente puliti e tagliuzzati con le forbici. Io ho aggiunto anche una zucchina tenera grattugiata.
    Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l'estate e per un aperitivo in compagnia: una vera goduria!
  • Mescola di nuovo, copri con pellicola e lascia lievitare l'impasto sino al raddoppio. Ci vorrà circa un'ora, un'ora e mezza.
  • Riscalda abbondante olio di semi di arachide in una padella o in una pentola a bordi alti. L'olio dovrebbe essere sufficientemente caldo (circa 175°C) per friggere le frittelle in modo uniforme e ottenere una consistenza croccante.
  • Quando l'impasto è pronto preleva, aiutandoti con il cucchiaio, una pallina grande quanto una noce o poco più e lasciala cadere nell'olio, aiutandoti con un altro cucchiaio.
  • Friggi le frittelle poche alla volta, evitando di sovraccaricare la padella. Lasciale cuocere per circa 2-3 minuti, o finché non risulteranno dorate e croccanti. Gira le frittelle durante la cottura per garantire una doratura uniforme.
    Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l'estate e per un aperitivo in compagnia: una vera goduria!
  • Una volta pronte, utilizza una schiumarola per rimuovere le frittelle dall'olio e mettile su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.
    Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l'estate e per un aperitivo in compagnia: una vera goduria!
  • Continua sino a esaurimento degli ingredienti.
    Le frittelle di fiori di zucca o di sciurilli sono un piatto perfetto per l'estate e per un aperitivo in compagnia: una vera goduria!
  • Le frittelle di fiori di zucca sono pronte per essere servite! Aggiungi un pò di sale, se preferisci! Possono essere gustate sia calde che a temperatura ambiente. Puoi accompagnarle con una salsa di pomodoro fresca o una salsa all'aglio e prezzemolo.

Note

Ho messo nell’impasto una piccola zucchina grattugiata. A piacere si può aggiungere del pepe o un po’ di formaggio oppure un uovo. Potrete utilizzare farina 0 o 00.
Al posto del lievito di birra fresco puoi utilizzare un grammo di lievito di birra secco.
Ricorda sempre che 1 g di secco equivale a 3 di fresco.
Volendo possiamo utilizzare 40/50 g di lievito madre solido rinfrescato, oppure 60 g di licoli sempre rinfrescato (in questo caso diminuite l’acqua dell’impasto di una decina di grammi).
Se utilizzate lievito madre non rinfrescato, mettete comunque un poco di lievito. D’estate è molto più facile che il nostro lievito madre sia più acido a causa delle alte temperature.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Consigli per preparare al meglio le frittelle di fiori di zucca

Ecco alcuni consigli per preparare al meglio le frittelle di fiori di zucca:

  1. Scelta dei fiori: Assicurati di selezionare fiori di zucca freschi e di alta qualità. Scegli i fiori maschili, quelli senza il bulbo alla base, in quanto sono più adatti per le frittelle.
  2. Pulizia accurata: Prima di utilizzare i fiori, assicurati di pulirli accuratamente. Rimuovi il pistillo e i sepali esterni, che sono di solito di consistenza più dura.
  3. Pastella leggera: Prepara un impasto veloce mescolando farina, sale e pepe in una ciotola. Poi aggiungi il lievito di birre fresco con l’acqua a temperatura ambiente ed impasta a mano o con una spatola fino a ottenere una consistenza liscia e senza grumi. Aggiungi i fiori di zucca tagliuzzati e mescola. Puoi anche aggiungere un uovo, una zucchina grattugiata o del formaggio per arricchirne il sapore.
  4. Riposo della pastella: Lascia raddoppiare l’impasto prima di utilizzarlo. Occorrerà un’ora, un’ora e mezza circa.
  5. Olio caldo: Assicurati che l’olio nella padella sia ben caldo prima di immergere le frittelle. Un olio caldo aiuta a creare una crosta croccante e previene l’assorbimento eccessivo di olio.
  6. Frittura equilibrata: Fai attenzione a non sovraccaricare la padella con troppe frittelle alla volta, in modo che possano cuocere uniformemente. Ruota le frittelle delicatamente durante la cottura per assicurarti che siano dorate su entrambi i lati.
  7. Assorbenza dell’olio: Dopo aver fritto le frittelle, posizionale su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e mantenere la croccantezza.
  8. Servire immediatamente: Le frittelle di fiori di zucca sono migliori quando servite calde e croccanti. Assicurati di servirle subito dopo la frittura per gustarne appieno il sapore e la consistenza.

Seguendo questi consigli, potrai preparare delle deliziose frittelle di fiori di zucca che saranno apprezzate da tutti.

Come conservare le frittelle di fiori di zucca

Per conservare al meglio le frittelle di fiori di zucca, è consigliabile seguirre alcuni accorgimenti:

  1. Raffreddamento: Lascia raffreddare completamente le frittelle di fiori di zucca prima di conservarle. Puoi posizionarle su una griglia o su un piatto per permettere all’aria di circolare e far sì che si raffreddino uniformemente.
  2. Contenitore ermetico: Conserva le frittelle in un contenitore ermetico o avvolgile strettamente con pellicola trasparente. In questo modo, verrà mantenuta la freschezza e si eviterà che assorbano odori sgradevoli.
  3. Frigorifero: Se hai intenzione di consumare le frittelle entro uno o due giorni, puoi conservarle in frigorifero. Assicurati che il contenitore sia ermeticamente chiuso e mettilo nel reparto più freddo del frigorifero.
  4. Congelatore: Se desideri conservare le frittelle per un periodo più lungo, puoi congelarle. Mettile in un sacchetto per alimenti con chiusura lampo o in un contenitore adatto al congelamento. Assicurati di rimuovere l’aria dal sacchetto per evitare bruciature da congelamento. Le frittelle di fiori di zucca congelate possono essere conservate per circa 2-3 mesi.
  5. Scongelamento: Per scongelare le frittelle di fiori di zucca, puoi metterle direttamente in frigorifero per alcune ore o lasciarle a temperatura ambiente per circa 30 minuti. Successivamente, puoi riscaldarle in forno preriscaldato a 180°C per alcuni minuti, fino a quando non sono ben calde.

Tieni presente che le frittelle di fiori di zucca sono migliori quando consumate fresche, quindi cerca di consumarle entro breve tempo per gustarle nella loro migliore forma.

Alternative golose alle frittelle di fiori di zucca

Se amate i fiori di zucca anche voi, ma desiderate sperimentare altre ricette, ecco quattro alternative golose alle frittelle di fiori di zucca:

Tortino di fiori di zucca

Prepara un delizioso tortino utilizzando i fiori di zucca. Pulisci accuratamente i fiori, tagliali a pezzetti e saltali in padella con olio d’oliva, aglio e prezzemolo. In una ciotola, mescola uova, formaggio grattugiato, latte, sale e pepe. Aggiungi i fiori di zucca saltati alla miscela di uova e versala in una teglia da forno da sola oppure in una base di pasta sfoglia o brisè, come in foro. Cuoci in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti, o finché il tortino non risulti dorato e compatto. Servi a fette come antipasto o piatto principale.

Crema di fiori di zucca

Prepara una cremosa e vellutata crema di fiori di zucca. Cuoci i fiori di zucca insieme anche a della zucca in pezzi in una pentola con olio d’oliva, cipolla tritata e brodo vegetale fino a quando non sono morbidi. Frulla il tutto fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa. Aggiungi un po’ di panna fresca per renderla ancora più vellutata. Condisci con sale, pepe e noce moscata a piacere. Servi la crema di fiori di zucca calda, decorando con una spruzzata di olio d’oliva e qualche foglia di basilico.

Involtini di fiori di zucca

Prepara gustosi involtini utilizzando i fiori di zucca come avvolgimento. Riempi i fiori di zucca con una farcia a tua scelta, come formaggio fresco, ricotta aromatizzata o prosciutto cotto. Arrotola delicatamente i fiori ripieni e fissali con uno stecchino. Passa gli involtini nella pastella (farina, uova, sale e pepe) e friggili in olio caldo fino a doratura. Scolali su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servi gli involtini di fiori di zucca come antipasto sfizioso o contorno.

Fiori di zucca in pastella e ripieni

Due modi classici per preparare i fiori di zucca che in questa stagione abbondano: ripieni e in pastella. Unendo i due modi, c’è la possibilità di farli ripieni e pastellati.

Queste alternative golose ti permetteranno di sperimentare nuove preparazioni utilizzando i fiori di zucca e di gustare piatti deliziosi e originali. Buon appetito!

Altri tipi di frittelle

La zeppola è per noi campani una pasta fritta, un impasto anche semplice, che si esalta perché fritto. E’ riferito sia alla pasta choux, con la zeppola dolce di San Giuseppe, ma anche all’impasto con o senza patata, che a forma di ciambella, dopo la frittura si passa nello zucchero. Altrove detta graffa.

Poi ci sono i vari baccalà, alici salate, cavolfiori e declinazioni varie, il tutto ‘nzeppolato! Per esempio, si prende un pezzetto di baccalà lessato, si appoggia sul cucchiaio e con lo stesso si preleva la pastella. Una volta tuffato nell’olio, la pastella lo avvolgerà! Insomma, come è noto, la fantasia non ci manca!

In questa ricetta, molto diffusa, ho utilizzato una farina diversa, giusto per dare un’idea in più. Esistono vari di impasto, anche senza lievito ed anche con un’idratazione pari al 100%, cioè pari peso di acqua e farina.

A me il sapore un poco integrale della farina è piaciuto molto.

Se le proverai, taggami nel risultato! Ti aspetto suoi social.

Guarda anche