Liquore di ciliegie Cherry – Videoricetta

Non una, ma due ricette di liquore di ciliegie cherry: stesso ingrediente di base, foglie di amarene, modalità di preparazione molto simili ma gradi alcolici diversi.

Che cos’è il cherry?

Il cherry è liquore dolce ottenuto dall’aromatizzazione dell’alcol attraverso olii essenziali oppure tramite macerazione e infusione di erbe, sostanze aromatiche o frutta. Nel nostro caso, come il nome stesso suggerisce, l’ingrediente che arricchisce in maniera univoca questa bevanda sono le foglie di ciliegie.

Liquore di ciliegie cherry: origini della ricetta

Le origini della ricetta del liquore di ciliegie, conosciuto come cherry, sono incerte. Tuttavia, si ritiene che la tradizione di creare liquori a base di frutta risalga a tempi antichi. Le ciliegie, essendo una frutta diffusa in molte regioni del mondo, potrebbero essere state utilizzate per produrre bevande alcoliche sin dall’antichità.

In Europa, la produzione di liquori a base di frutta divenne particolarmente popolare durante il Medioevo, quando i monaci e gli alchimisti sperimentavano con erbe, spezie e frutta per creare bevande distillate. È possibile che in questo contesto abbiano iniziato a utilizzare le ciliegie per produrre un liquore aromatico.

Tuttavia, non esistono fonti storiche definitive che traccino l’origine esatta della ricetta del liquore di ciliegie cherry. È probabile che la ricetta sia stata tramandata oralmente o tra le famiglie, prima di essere commercializzata su larga scala. Oggi, ci sono diverse varianti del liquore di ciliegie cherry disponibili sul mercato, ognuna con la propria interpretazione della ricetta originale.

Le due ricette irpine

Mi è piaciuta l’idea di condividere con voi le ricette di questi liquori, soprattutto perché vengono da persone del mio paese, al quale resto legata con sentimenti forti e duraturi, con un senso di appartenenza che mai si cancellerà. Là ci sono i miei ricordi più cari, le mie giovani speranze, l’entusiasmo della giovinezza. Lì riposano i miei genitori: sostare davanti alle loro foto me li restituisce alla vita.

Liquore di ciliegie cherry – versione meno alcolica

Ricetta di Pasquale di Montefalcione
Portata Drinks
Cucina Francese
Porzioni 2 lt

Ingredienti
  

Ingredienti per ca. 2 lt di cherry

  • 120 foglie di amarene
  • 1 lt vino rosso robusto
  • 350 g zucchero
  • ½ lt alcol puro

Istruzioni
 

  • Puliamo le foglie di amarene, lavandole ed asciugandole. 
  • Mettiamole in un contenitore di vetro, versiamo sopra il vino, chiudiamo ermeticamente e mettiamole a macerare per quindici giorni. 
  • Durante i primi giorni, ogni tanto facciamo in modo da spingere le foglie nel liquido. Dopo non servirà più.
  • Trascorso il tempo necessario, filtriamo il vino, usando l’imbuto con una piccola garza e mettiamolo in una pentola. 
  • Aggiungiamo lo zucchero e facciamolo sciogliere a fiamma bassa.
  • Una volta raffreddato potremo aggiungere l’alcol puro a 95° ed imbottigliare il nostro liquore.
  • Va da sé, che potremo diminuire lo zucchero o anche aumentare di un quarto di litro l’alcol se lo vogliamo leggermente più alcolico.
  • Prima di consumarlo, facciamolo maturare per una ventina di giorni.
  • Serviamolo molto freddo, anche di congelatore.
Ti è piaciuta la ricetta?Seguimi su Facebook!

Le caratteristiche del liquore di ciliegie cherry

Il liquore di ciliegie cherry è noto per le sue caratteristiche distintive. Ecco alcune delle sue principali peculiarità:

  1. Aroma intenso: il liquore di ciliegie cherry emana un profumo intenso e invitante di ciliegie mature. L’aroma dolce e fruttato è uno dei tratti distintivi di questo liquore.
  2. Gusto dolce e fruttato: il sapore è dolce e ricco di note fruttate. Ha una dolcezza equilibrata che richiama il gusto naturale delle ciliegie mature.
  3. Colore rosso intenso: questo liquore presenta un bel colore rosso intenso, che richiama il colore delle ciliegie mature. Questo colore vivace è un altro elemento caratteristico del liquore.
  4. Consistenza morbida: ha una consistenza morbida e setosa. È piacevole al palato e si svela con una piacevole sensazione vellutata durante la degustazione.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche generali del liquore di ciliegie cherry. Le specifiche possono variare leggermente a seconda delle varianti e delle ricette utilizzate nella sua produzione.

Liquore di ciliegie cherry – versione molto alcolica

Ricetta di Giovanni D’Amore senior di Montefalcione
Portata Drinks
Porzioni 3.5 lt

Ingredienti
  

Ingredienti per 3 lt e mezzo ca.:

  • 60 foglie di amarene
  • 1 lt vino rosso robusto
  • 1 lt alcol puro
  • 350 g zucchero
  • 350 g acqua
  • 1 bottiglia di cherry

Istruzioni
 

  • Puliamo le foglie di amarene, lavandole ed asciugandole.
  • Mettiamole in un contenitore di vetro, versiamo sopra il vino, chiudiamo ermeticamente e mettiamole a macerare per sessanta giorni. 
  • Trascorso il tempo necessario, filtriamo il vino, usando l’imbuto e una piccola garza, e mettiamolo in una ciotola. 
  • Aggiungiamo il liquore cherry e l’alcol puro.
  • In una pentola, sciogliamo lo zucchero nell’acqua a fiamma bassa.
  • Una volta raffreddato, aggiungiamolo al preparato di vinoalcol liquore
  • Mescoliamo ed imbottigliamo il nostro liquore.
    Più matura e più diventa buono.
  • Serviamolo molto freddo, anche di congelatore.
Ti è piaciuta la ricetta?Seguimi su Facebook!

Errori da non fare nella preparazione del liquore di ciliegie cherry

  1. Utilizzare foglie non idonee: Assicurarsi di raccogliere le foglie di ciliegie o amarene da alberi sani e privi di trattamenti chimici. Le foglie dovrebbero essere fresche, verdi e prive di danni o macchie.
  2. Non lavare le foglie: Prima di utilizzare le foglie, è fondamentale lavarle accuratamente per rimuovere eventuali residui di sporco o pesticidi. Questo contribuirà a garantire un liquore pulito e privo di contaminanti.
  3. Dosaggio impreciso delle foglie: Seguire attentamente la ricetta e rispettare le quantità indicate per le foglie di ciliegie/amarene. Un dosaggio errato potrebbe influire sul sapore e sulla qualità del liquore.
  4. Non lasciare sufficiente tempo di macerazione: Le foglie di ciliegie/amarene richiedono un periodo di macerazione per trasferire i loro aromi al liquore. Assicurarsi di lasciare le foglie immerse nell’alcol per il tempo specificato nella ricetta. Ridurre o saltare questa fase potrebbe compromettere il sapore finale del liquore.
  5. Utilizzare un contenitore inadatto: Durante il processo di macerazione, è consigliabile utilizzare un contenitore di vetro o ceramica sigillato. Evitare contenitori in plastica o metallo, poiché potrebbero influire sul sapore del liquore.
  6. Non filtrare correttamente il liquore: Dopo il periodo di macerazione, filtrare il liquore utilizzando un filtro fine per rimuovere le foglie e ottenere un liquore limpido. Un filtraggio impreciso potrebbe lasciare detriti o impurità nel liquore.

Assicurarsi di seguire attentamente la ricetta specifica per la preparazione del liquore alle foglie di ciliegie/amarene al fine di ottenere un risultato delizioso e di alta qualità.

Come conservare al meglio il liquore di ciliegie cherry

Il liquore di ciliegie può essere conservato per 1 anno in un luogo fresco o in frigorifero, soprattutto nel periodo estivo, per servirlo ben freddo.

Quando servire il liquore di ciliegie cherry

Alternativa alla ricetta

Se volete realizzare un liquore digestivo con noccioli di ciliegie ecco cosa vi occorre: 500 ml di alcol puro, 400 gr di zucchero, 1 gk di noccioli di ciliegie. Mettete i noccioli in una barattolo con chiusura ermetica, ricopriteli con l’alcol e lasciate macerare per 1 mese. Trascorso il tempo necessario versate il tutto in una pentola con coperchio. aggiungete lo zucchero e portate ad ebollizione. Fate intiepidire senza sollevare il coperchio. Infine filtrate, per eliminare i noccioli, e versate in bottiglie sterilizzate. Conservate il luogo buio e fresco per almeno 1 mese prima di consumare.

Guarda anche