Zucchine alla scapece – Videoricetta

La ricetta delle zucchine alla scapece è un ottimo modo di cucinare le zucchine quando d’estate abbondano: mio papà le tagliava a fette e le lasciava al sole per qualche ora, così friggevano subito senza assorbire olio.

Zucchine alla scapece: origini della ricetta

Le zucchine alla scapece sono un piatto tipico della cucina italiana, originario della regione Campania, in particolare della città di Napoli. La parola “scapece” deriva dal termine spagnolo “escabeche”, che indica una tecnica di conservazione degli alimenti in aceto o in una marinata acida.

La ricetta delle zucchine alla scapece è nata come metodo per conservare le zucchine durante l’estate, quando l’ortaggio è particolarmente abbondante. Questa tecnica di preparazione è stata importata in Italia durante il periodo della dominazione spagnola nel XVI secolo.

Per preparare le zucchine alla scapece, le zucchine vengono tagliate a fette sottili e poi fritte in olio d’oliva fino a quando non diventano tenere e leggermente dorate. Successivamente, le fette di zucchina vengono poste in un piatto e condite con una marinata a base di aceto, aglio, prezzemolo, origano e peperoncino. Le zucchine vengono lasciate riposare nella marinata per qualche ora, in modo che possano assorbire i sapori.

Antipasto o contorno?

Le zucchine alla scapece possono essere servite come antipasto o come contorno a piatti di pesce o carne. La loro acidità e il gusto aromatico dell’aglio e delle erbe aromatiche donano un sapore fresco e vivace alle zucchine, rendendole un piatto estivo molto apprezzato.

Oggi, le zucchine alla scapece sono diffusamente conosciute e apprezzate in molte regioni italiane, non solo in Campania. La ricetta è stata tramandata di generazione in generazione e continua a essere un’ottima soluzione per utilizzare le zucchine in eccesso durante la stagione estiva.

Zucchine alla scapece

Preparazione 50 minuti
Portata Contorno, Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 1 kg zucchine lunghe
  • q.b. olio evo
  • q.b. aglio
  • q.b. menta
  • q.b. aceto bianco
  • q.b. sale

Istruzioni
 

  • Laviamo le zucchine e asciughiamole. Eliminiamo le estremità e tagliamole a rondelle di circa mezzo centimetro.
    Cerchiamo di tagliarle uguali.  
  • Se possibile disponiamole su un vassoio ricoperto di carta forno e mettiamole al sole per qualche ora.
    In questo modo assorbiranno meno olio in cottura.
  • Se non fosse possibile lasciarle al sole, friggiamo subito le zucchine in olio extravergine o di arachidi.
  • Mescoliamo ogni tanto e quando sono dorate scoliamole su un foglio di carta assorbente.
  • In un barattolino a chiusura ermetica versiamo dell'olio evo, sale, aceto bianco (se piace anche dell’aceto balsamico), aglio sminuzzato.
  • Chiudiamo il barattolo e agitiamo il composto per mescolare tutti gli ingredienti ed ottenere un’emulsione.
  • Versiamola sulle zucchine e mescoliamo il tutto.
  • Copriamo con pellicola e lasciamo riposare a temperatura ambiente o in frigo, come preferite, per qualche ora.
  • Si conservano in frigo per cinque, sei giorni, se resistono.A casa mia, non superano il secondo giorno.

Note

Ti è piaciuta la ricetta?Seguimi su Facebook!

Consigli per preparare al meglio le zucchine alla scapece

Eccoti alcuni consigli per preparare al meglio le zucchine alla scapece:

  1. Scegli le zucchine giuste: Opta per zucchine fresche, piccole e tenere. Le zucchine giovani sono più dolci e si adattano meglio alla preparazione delle scapece.
  2. Taglia le zucchine sottili: Taglia le zucchine a fette sottili, preferibilmente con uno spessore di circa 3-4 mm. In questo modo si cuoceranno in modo uniforme e si otterrà una consistenza morbida.
  3. Fai una marinata gustosa: Prepara una marinata saporita utilizzando aceto di vino bianco o di mele, aglio tritato, prezzemolo fresco, origano, peperoncino e sale. Lascia macerare le zucchine nella marinata per almeno un’ora, in modo che possano assorbire i sapori.
  4. Friggi le zucchine adeguatamente: Prima di friggere le zucchine, assicurati che l’olio d’oliva sia ben caldo. Fai friggere le fette di zucchina fino a quando non diventano morbide e leggermente dorate su entrambi i lati. Evita di sovraccaricare la padella per evitare che le zucchine si ammassino e diventino troppo umide.
  5. Scolale bene: Dopo la frittura, metti le zucchine su un piatto foderato con carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
  6. Lasciale riposare: Una volta scolate, trasferisci le zucchine nella marinata preparata in precedenza. Lascia che si raffreddino e si insaporiscano nella marinata per almeno un’ora o anche più a lungo, se possibile. Questo permetterà alle zucchine di assorbire completamente i sapori e diventare ancora più gustose.
  7. Servile fresche: Le zucchine alla scapece sono deliziose servite fredde o a temperatura ambiente. Puoi guarnirle con foglie di prezzemolo fresco o con una spruzzata di succo di limone per aggiungere un tocco di freschezza.

Seguendo questi consigli, otterrai delle zucchine alla scapece deliziose e ricche di sapore.

Come conservare le zucchine alla scapece

Per conservare al meglio le zucchine alla scapece, puoi seguire questi consigli:

  1. Frigorifero: Le zucchine alla scapece possono essere conservate in frigorifero. Mettile in un contenitore ermetico o avvolgile in pellicola trasparente. Assicurati di coprire completamente le zucchine con la marinata per mantenerle umide e saporite. Possono essere conservate in frigorifero per un massimo di 3-4 giorni.
  2. Congelatore: Se desideri conservare le zucchine alla scapece per un periodo più lungo, puoi congelarle. Tuttavia, è importante tenere presente che le zucchine possono diventare un po’ più morbide dopo il congelamento. Per congelarle, disporle in un contenitore adatto al congelatore e coprirle completamente con la marinata. Lasciare uno spazio vuoto nel contenitore per consentire all’acqua di espandersi durante il processo di congelamento. Le zucchine alla scapece possono essere conservate in congelatore per circa 2-3 mesi. Scongela le zucchine lentamente in frigorifero prima di servirle.
  3. Controlla la freschezza: Prima di consumare le zucchine alla scapece conservate, verifica che siano ancora fresche e in buono stato. Assicurati che non vi siano segni di deterioramento o cattivo odore. Se noti qualsiasi segno di degrado, è consigliabile scartarle.

Ricorda che le zucchine alla scapece sono migliori quando consumate fresche. Tuttavia, se desideri prolungare la loro durata, puoi optare per le opzioni di conservazione sopra indicate.

Alternative alla ricetta

Ecco tre alternative alla ricetta delle zucchine alla scapece:

Zucchine grigliate

Un’alternativa deliziosa alle zucchine alla scapece è rappresentata dalle zucchine grigliate. Taglia le zucchine a fette lunghe e sottili, quindi grigliale su una griglia calda fino a quando non diventano tenere e presentano delle belle striature. Condiscile con olio d’oliva, succo di limone, sale, pepe e, se vuoi, aggiungi anche delle erbe aromatiche come origano o timo. Puoi servire le zucchine grigliate come contorno o aggiungerle a insalate o panini.

Zucchine ripiene

Le zucchine ripiene sono un’altra gustosa alternativa. Taglia le zucchine a metà per il lungo e svuota delicatamente la polpa. Prepara una farcia con la polpa delle zucchine, pangrattato, formaggio grattugiato, aglio, erbe aromatiche, sale e pepe. Riempire le zucchine con la farcia e cuocere in forno fino a quando non sono tenere e dorati in superficie. Puoi sperimentare con diverse farciture, come carne macinata, riso, quinoa o verdure miste, per creare varianti gustose delle zucchine ripiene.

Zucchine in padella con pomodori

Un’alternativa semplice e veloce consiste nel cuocere le zucchine in padella con pomodori. Taglia le zucchine a fette e cuocile in padella con olio d’oliva fino a quando diventano tenere. Aggiungi pomodori a cubetti, aglio tritato, basilico fresco, sale e pepe. Cuoci per alcuni minuti fino a quando i pomodori si ammorbidiscono e si forma una salsina gustosa. Puoi servire le zucchine in padella come contorno o accompagnarle con del pane croccante per un pasto leggero.

Spero che queste alternative ti ispirino a sperimentare nuovi modi di preparare le zucchine. Buon appetito!

Guarda anche