Torta trapunta al cioccolato con cuore morbido: una ricetta golosissima, ottima per gli amanti del cioccolato. Ricorda il tortino e mi è piaciuta molto.

Grazie all’amica Grazia Cicalese che ha voluto condividere la ricetta.

Torta trapunta: origini della ricetta

La torta trapunta è un dolce soffice, realizzato con una base semplicissima, il tutto reso più goloso dalle decorazioni al formaggio e cacao, che renderanno questo dolce non solo buonissimo, ma anche bello da vedere, il suo aspetto infatti ricorda molto una trapunta, morbida e avvolgente.

Conosciuta anche come torta piumino, il nome di questa ricetta deriva proprio dal suo aspetto, che ricorda proprio la trama di una trapunta. In un certo senso, la Torta trapunta al cioccolato è un dolce soffice e goloso, facile da preparare e dal sapore che ricorda la Cheesecake.

Infatti, la base morbida al cacao si unisce a sfiziose strisce di crema di formaggio per dare vita a questo dolce ottimo per ogni occasione.

La trama chiara al formaggio ricorda appunto l’effetto a rombi dei classici piumini trapuntati: oltre che buona, è anche bella da vedere! Ecco la ricetta facile per preparare la golosa Torta trapunta.

Torta trapunta al cioccolato

Preparazione 1 ora 30 minuti
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 15 porzioni

Ingredienti
  

Per la base della torta

  • 4 uova
  • 170 g zucchero
  • 100 g farina 00
  • 60 g cacao amaro  
  • 12 g lievito
  • 100 ml acqua
  • 100 ml olio di semi di girasole
  • q.b. sale

Crema per il ripieno

  • 250 ml latte intero
  • 150 g cioccolato fondente
  • 150 g zucchero
  • 50 g amido di mais
  • 1 cucchiaio cacao amaro 
  • 1 noce burro
  • q.b. vaniglia

Griglia di formaggio:

  • 300 g ricotta o formaggio spalmabile
  • 60 g zucchero a velo
  • 20 g amido di mais
  • 1 buccia grattugiata di mezzo limone

Istruzioni
 

Prepariamo la crema

  • In un pentolino setacciamo l’amido e il cacao, aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo e piano piano versiamo il latte a filo, continuando a mescolare con una frusta.
  • Aggiungiamo la noce di burro e mettiamo il pentolino sul fuoco, continuando a mescolare. Quando è abbastanza caldo, versiamo il cioccolato tagliato a scaglie o a piccoli pezzi.
  • Facciamo addensare e teniamo da parte, coprendo con pellicola a contatto.

Prepariamo la crema al formaggio

  • Setacciamo insieme zucchero a velo e amido. Incorporiamo con una frusta il formaggio o la ricotta.
  • Versiamo il tutto in una sac a poche con bocchetta liscia di 1 cm e mettiamo in frigo.

Prepariamo la torta

  • Setacciamo insieme farina, cacao, lievito.
  • In una ciotola mettiamo l’acqua e l’olio, poi aggiungiamo le uova a temperatura ambiente, uno alla volta, mescolando con la frusta o con il frullino.
  • Aggiungiamo lo zucchero e montiamo il composto, poi le polveri già setacciate fatte scendere da un setaccino.
  • Versiamo la metà dell’impasto in una tortiera imburrata e spolverizzata con cacao. Sul fondo della tortiera mettiamo un cerchietto di carta forno. Inforniamo in forno già caldo a 170° statico o ventilato per 15/17 minuti.
  • Trascorso questo tempo aggiungiamo la crema di cioccolato e il restante impasto. Dopodiché, decoriamo con la sac a poche formando una griglia.
  • Cuociamo ancora per una ventina di minuti alla stessa temperatura.
    Aspettiamo una decina di minuti prima di sformare.
  • Una volta fuori dal forno, lasciamo raffreddare e sarà pronta per esser servita.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Come ho scoperto questa ricetta

Grazia dice: “Si mangia tiepida con crema inglese o fredda guarnita con panna montata.”

È un mio cavallo di battaglia… l’adoro perché è una torta morbida, umida e cioccolatosa. Si mangia con la forchettina. Non ho mai dato questa ricetta a nessuno ….collaudata e custodita da anni.”

Grazia, come racconto nel video, ha lavorato nell’ambito della ristorazione, ma la sua passione è la pasticceria. Ci siamo conosciute su Facebook. È originaria di un paese vicino al mio, ma si è trasferita in Toscana da molti anni. Mi segue con tanto affetto e tanta dolcezza, che ricambio veramente con tutto il cuore. Con tante amiche “social” succede così, ci intercettiamo e ci capiamo senza tante parole, grazie a un comune sentire.

Con Grazia è stato così: discreta, dolce, affettuosa, volenterosa nel preparare le mie ricette, di cui è sempre entusiasta.

Sembra un gioco di parole, ti chiami Grazia ed io non posso che ringraziarti!