Ricette

Tonno in salsa con finocchi. Videoricetta

Una bella ricetta quella del Tonno in salsa con finocchi, ricca di sapori: tonno marinato con una crema di ingredienti tipici mediterranei. E’ possibile utilizzare altri tipi di pesce azzurro od anche merluzzo e nasello.

Non amo il pesce in modo particolare, perché appartenendo ad una cucina di terra non ho molta dimestichezza nel cucinarlo. La carne è sicuramente molto più delicata e bisogna essere attentissimi ai tempi di cottura. Inoltre, fino a diversi anni fa, non era proprio facile reperire pesce di qualità

La cucina sorprendente di Paolo

Quando Paolo si mette ai fornelli è certo che ne venga fuori una lezione di cucina, così ho acceso il mio tablet per registrare una videoricetta improvvisata e proporvela.

Il tonno marinato: la cucina di Paolo è immediata ed istintiva, proprio come lui. Sul banco del pesce ha visto il tombarello e si è lasciato ispirare dall’aspetto turgido, sodo, lucente. E’ stato come un richiamo, tra lui e il tonno. Eravamo andati a fare la spesa per preparare il pesto.

Così, detto fatto: pomodorini, alici salate, capperi, olive, una scaglia di pecorino, buccia di limone, aglio e origano fresco, per la nota vegetale, olio evo, sale grosso. Come accompagnamento una insalata gentilina e finocchi, per la nota croccante. Poi, quest’ultimi ha deciso di ripassarli in padella utilizzando il sugo di cottura del pesce.

Tonno in salsa con finocchi. Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di filetti di tonno
  • 100 g di olive nere a pezzetti
  • 20 g di capperi
  • 6 filetti di alici salate
  • 1 spicchio di aglio
  • buccia di mezzo limone a pezzetti piccoli
  • 10 g di pecorino romano,
  • qualche granello di sale grosso
  • origano fresco o maggiorana
  • olio evo,
  • una ventina pomodorini (con la buccia o senza).

Preparate un battuto con tutti gli ingredienti ad eccezione del pomodoro. Noi abbiamo utilizzato il mortaio, ma va bene anche un passaggio veloce nel mixer. Oppure mettete gli ingredienti sul tagliere e schiacciate delicatamente con un batticarne. Spalmate il pesce con questa crema, tagliate i pomodori a pezzetti e massaggiateli sui filetti. Fate riposare in frigo per qualche ora. Poi cuocete in padella oppure nel forno ad una temperatura molto alta.

E’ possibile utilizzare anche tonno a fette. L’importante, come dice Paolo, è la cottura: solo pochi minuti perché altrimenti la carne diventa stopposa. Se ne rimane, il giorno dopo è ancora più buono! Si può conservare in frigo per quattro cinque giorni e magari utilizzarlo per condire del pane bruschettato o farcire un panino.