Il salame di cioccolato e nutella è una ricetta senza cottura e senza uova, facile e veloce. Eliminando il burro, sostituito dalla crema di nocciole, è una deliziosa ricetta vegana.

Il salame di cioccolato: origini della ricetta

Il salame al cioccolato, anche chiamato salame turcosalame vichingo, salame inglese o salame del re, è un dolce a base di cioccolato e biscotti che assomiglia come forma a un salame. L’appellativo “turco” non si riferisce all’origine del dolce, bensì al colore che ricorda quello della pelle dei Mori. Il nome “salame vichingo” risale invece agli anni settanta, quando la ricetta venne pubblicata con quel titolo, insieme a molte altre, nel ricettario per bambini noto come Manuale di Nonna Papera.

È una produzione tipica portoghese (con la denominazione di salame de chocolate), ma molto diffusa anche in Italia dove è ufficialmente inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).

Tradizioni regionali della ricetta

Il dolce è diffuso in tutta Italia e adatto a qualsiasi festività. In Emilia-Romagna questo dolce veniva confezionato tradizionalmente nel periodo pasquale. Sebbene sia un dolce tipicamente della cucina siciliana, è molto diffuso anche a Napoli, in Veneto, nel bresciano e nel territorio mantovano. In Piemonte è diffusa una variante conosciuta come “salame del papa”, forse originaria dell’Alessandrino.

Perché la parola salame viene accostata al cioccolato?

Pare non si tratti solo di una questione di forme e somiglianze: già in uno dei classici della cucina italiana, il ricettario di Pellegrino Artusi del 1891 La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, tra i dolci segnalati si trovano ricette con sangue di maiale mescolato al cioccolato, tra cui il famoso sanguinaccio napoletano e il migliaccio di Romagna, in cui il sangue di maiale veniva mescolato con il dolcificante che si aveva a disposizione, miele o sapa (ovvero mosto concentrato), frutta fresca o secca, canditi, aromi e liquori dolci, vinsanto ed appunto la cioccolata. Alcuni sostengono che proprio in queste ricette sia l’origine del nostro salame al cioccolato.

Se così fosse, il maiale ha lasciato interamente il posto al cioccolato che, solo nella forma e nel nome, richiama uno dei suoi prodotti più ghiotti, il salame per l’appunto!
Nella tradizione il salame di cioccolato viene preparato soprattutto durante le festività pasquali, ma anche nel periodo di Natale è molto apprezzato! È un dolce semplice, molto amato dai bambini (nella sua versione senza liquore) ma anche dai grandi che non finiscono mai di sperimentare le sue infinite varianti!

Fonte: palatiaspasso.it

Salame di cioccolato e nutella

Preparazione 1 ora
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 10 persone

Ingredienti
  

  • 150 g cioccolato fondente
  • 150 g crema di nocciole (nutella)
  • 150 g biscotti secchi
  • 100 g burro
  • 50 g zucchero a velo
  • 1 cucchiai di rum o strega

Istruzioni
 

  • In una ciotola sbricioliamo grossolanamente i biscotti con le mani oppure utilizzando un sacchetto del congelatore schiacciamoli leggermente anche usando il fondo di un bicchiere.
  • Facciamo sciogliere il cioccolato nel forno a microonde o in un pentolino a fiamma bassissima o, ancora, a bagnomaria.
  • In un piccolo contenitore montiamo il burro appena morbido con lo zucchero a velo. Aggiungiamo il cioccolato fuso intiepidito, la nutella e continuiamo a montare ancora per un poco.
    Aggiungiamo il liquore, dopodiché versiamo la crema sui biscotti mescolando.
  • Versiamo il composto su un foglio di carta forno, diamogli la forma di un salame e avvolgiamo stretto, chiudendo le punte e arrotolandole su stesse. Facciamo rotolare il salame sotto le mani. Mettiamo in frigo o in congelatore se abbiamo fretta a rassodare.
  • Dopodiché diamogli la forma di un salme rivestendolo con la rete dei salumi o con dello spago. Rotoliamolo in un poco di amido o fecola, eliminiamo l’eccesso e portiamo in tavola, appoggiandolo, se vi piace, su un tagliere per salumi.
    Si conserva in frigo per qualche giorno.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Alternative agli ingredienti della ricetta

In alternativa al burro e allo zucchero a velo potremo utilizzare 200 g di cioccolato e 200/300 g di nutella.

Se utilizziamo cioccolato fondente al 70% aumentiamo la dose di nutella, per mantenerlo più morbido, anche di 100 g.

E’ un dolce di facile riuscita per cui potrete tranquillante apportare modifiche. Aggiungere delle granella di nocciola tostata o altra frutta secca, aumentare od eliminare del tutto il liquore.

Ho preferito eliminare le uova che abitualmente si utilizzano nella preparazione di questo dolce per evitare di mangiare uova crude ed evitare brutti pericoli perché non pastorizzate.

Guarda anche