Cibovagando Luoghi e Persone

Sagra del fagiolo quarantino a Volturara Irpina.

Ritornano i nostri appuntamenti sul territorio: come per Montella e Bagnoli Irpino. Siamo stati a Volturara Irpina a scoprire la Bocca del Dragone ed i fagioli quarantini.

Nel fine settimana scorso abbiamo partecipato alla IX edizione della Sagra del fagiolo quarantino. Leggendo online la locandina della sagra, mi ero ricordata di quando, bambina, assistevo sull’aia alla battitura di questi fagioli che papà e pure i coloni, forse impropriamente a quanto abbiamo appreso, chiamavano quarantini. Rivedo Minuccio che, di buona lena, batte il forcone di legno sui baccelli secchi. Pare che i veri fagioli quarantini possano essere prodotti esclusivamente in quella zona, che ha delle caratteristiche peculiari. Durante le riprese, un produttore ci ha spiegato il perché.

Un po’ per celebrare un caro ricordo, un po’ per la curiosità di scoprire luoghi, prodotti e persone, decidiamo di partecipare alla sagra del fagiolo quarantino di Volturara Irpina. Come sempre, è stato bellissimo stare tra la gente. Ho ritrovato anche la signora dell’azienda agricola Gentile di Bagnoli Irpino. Iniziano a ricordarsi di me e questo non può che farmi immensamente piacere.

Appena arrivati, accolti da un’enorme bocca di drago in cartapesta, abbiamo conosciuto un maresciallo in pensione, Alessandro, che ci ha fatto da guida durante la visita.

Insieme ai fagioli quarantini, si inaugurava un sentiero di arrampicata ed una strada ferrata perciò era davvero una grande festa, con tante persone, tra cui bimbi, che infilando l’imbragatura, si sono inerpicati su un costone di roccia.

Alessandro ci ha accompagnato a vedere la sua “Cascina del maresciallo”, un casale di fine ottocento, molto caratteristico, che sta restaurando anche in maniera piuttosto eccentrica. Gli sposi la scelgono per fare le foto ed è possibile organizzare dei piccoli eventi. Alessandro è un tipo estroso e divertente.

La Bocca del Dragone

Subito dopo è stata la volta di Emanuela, in servizio civile presso la Proloco di Volturara, laureata in Beni Culturali, che ci ha condotto fino alla Bocca del Dragone. Colta ed appassionata, ci ha affascinato con realtà e leggende.

Poi un campo di fagioli quarantini e per finire in bellezza lagane e fagioli! Una bontà!

Consigliamo vivamente una visita a Volturara al più presto ed anche di non perdere, per il futuro, questo appuntamento annuale.