Ricette

Ravioli di Ricotta al Tartufo.

Ravioli di ricotta al tartufo
Antonietta Polcaro
Scritto da Antonietta Polcaro

La ricetta per preparare i ravioli di ricotta e tartufo con ingredienti, tempi, modalità di cottura e piccoli suggerimenti.

In onore alla sagra di Bagnoli Irpino.

Nella ricetta ho scelto di utilizzare la crema di tartufo, esaltata proprio dal pomodoro, in quanto il prodotto fresco non è sempre di facile reperibilità. Si vende in vasetti ed è molto comoda. Potrete scegliere di utilizzare solo la crema per condire, omettendo le scaglie, e aumentando la quantità.

Nel caso di tartufi freschi è preferibile condire i ravioli solo con un filo d’olio e tartufo a fette.

INGREDIENTI PER 25 RAVIOLI:

Per la sfoglia:

  • 250 g. di farina 00
  • 5 tuorli (uova medie)
  • 1 uovo intero

Uno due cucchiai d’acqua per bagnare le mani mentre si impasta.

Impastare fino ad ottenere un panetto compatto. Olio di gomito, perché ha una consistenza piuttosto dura. Se avete una planetaria potrete impastarlo nella ciotola e rifinire a mano.

Non badate alla eccessiva presenza di tuorli, vi avanzerà parecchia pasta.

Per condire:

  • 400 g. di pomodorini o piccadilly o san marzano, senza buccia
  • olio extravergine
  • aglio
  • 40 g. di crema di tartufo
  • 20 g. di tartufo a scaglie, anche sott’olio o fresco

Cuocere i pomodori con la loro acqua con olio e aglio per 10 minuti, tenendo crema e tartufo da parte. La crema va aggiunta quando si fanno insaporire i ravioli, sciolta in un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Il tartufo a fette direttamente sui ravioli.

Per il ripieno:

  • 400 g. di ricotta di fuscella asciutta passata al mixer
  • 20 gr. di parmigiano grattugiato

Dopo l’impasto far riposare il panetto in frigo nella pellicola per un’ora.

Dopo il riposo tagliate una fetta di impasto alla volta e passatelo nella nonna papera, prima allo spessore più alto poi alla tacca n. 7. Conservate l’impasto sempre nella pellicola perché si asciuga facilmente.

Lavorate pochi pezzi per volta. Con un coppapasta di 6/7 cm. o del diametro che preferite tagliate dei dischetti, mettete un cucchiaino abbondante di ripieno, spennellate il bordo del dischetto che copre con albume e chiudete, passando il bordo tra le dita. State attente a non lasciare aria all’interno.

Cuocete in acqua bollente salata per qualche minuto.

Scolate con una “schiumarella”, passando i ravioli direttamente nella padella con il pomodoro!

Con delicatezza fateli insaporire tutti!

Questi ravioli si possono servire anche in bianco, conditi con olio extravergine delicato e tartufo fresco a fettine. C’è chi li condisce con il burro al posto dell’olio.