Struffoli

Gli struffoli mi ricordano un aneddoto. Mia madre in cucina si considerava un “Paganini”.

Centellinava il suo impegno, perciò papà, che aveva imparato dalla nostra colona a fare la pasta, pensò che, trattandosi comunque di un impasto da lavorare a mano, poteva provare.

Aveva le mani lunghe ed ossute per cui quando allungava il bastoncino cilindrico sul “tompagno” non riusciva mai a renderlo sottile: gli struffoli risultavano delle palline.

Da solo non si sarebbe mai arrischiato a passarli nel miele e nello zucchero, perché sicuramente mia madre gli avrebbe detto che non erano fatti bene. Lasciava questo compito a lei, che si “concedeva”.

Alla domanda “ma chi li ha fatti?” lei rispondeva, subito pronta, IO!, pensando che l’ultimo passaggio fosse così decisivo da farle guadagnare la titolarità!

Ingredienti (per 6 porzioni):

  • Farina di semola (150 gr),
  • fecola di patate (25 gr),
  • zucchero di canna integrale (40 gr),
  • olio extravergine di oliva (30 gr),
  • lievito cremor tartaro (2 gr),
  • bicarbonato di sodio (2 gr) (da aggiungere nel caso in cui non è già nella bustina di cremor tartaro).
  • latte scremato (60 gr),
  • miele (2 cucchiai),
  • acqua (2 cucchiai),
  • sale (q.b.).

Tempo di preparazione: 45 minuti

In una ciotola unite la farina, lo zucchero di canna integrale, la fecola di patate, il lievito e un pizzico di sale. Mescolate bene poi aggiungete l’olio ed il latte. Lavorate l’impasto velocemente, a mano o con il mixer. Deve risultare morbido ma lavorabile. Staccate dei piccoli pezzi ed allungateli sulla spianatoia in forma cilindrica. Con un coltello ricavate delle palline poco più grosse di una nocciola e disponetele distanziate su una teglia ricoperta di carta forno. Con questa dose ne otterrete giusto una teglia.

Fate cuocere a 180 gradi per circa 8-10 minuti.  Una volta raffreddati, preparate lo sciroppo mettendo a bollire in una padella 2 cucchiai di miele con due cucchiai d’acqua. Fate bollire a fiamma bassa per un minuto e versatevi gli struffoli. Mescolate in modo da insaporirli tutti.

Impiattate decorando a piacere, con qualche pezzetto di arancia candita.

Acquista on line

Date
Category
Dolci
Tags
Dolci Senza Rimpianti