Le polpette di tonno sono un piatto gustoso e versatile che può essere preparato sia in versione fritta che al forno. Questa ricetta ti guiderà nella creazione di polpette di tonno perfettamente croccanti e succulente, con un cuore morbido e saporito. Sia che tu desideri servirle come antipasto, finger food o come secondo piatto, le polpette di tonno saranno sempre un successo garantito. Scegli la versione che preferisci e segui i passaggi semplici e veloci per preparare questa delizia di mare. Buon appetito!

Polpette di tonno: origini della ricetta

Le origini della ricetta delle polpette di tonno sono incerte, ma è un piatto che ha radici nella tradizione mediterranea. Il tonno è un pesce molto apprezzato nella cucina costiera di molti paesi, e le polpette di tonno rappresentano un modo delizioso per utilizzare questo ingrediente versatile. La ricetta si è diffusa nel corso degli anni, adattandosi alle diverse culture e tradizioni culinarie.

Le polpette di tonno fritte sono spesso associate alla cucina italiana, mentre la versione al forno è più salutare e può essere rintracciata in diverse regioni.

Oggi, le polpette di tonno sono apprezzate in tutto il mondo per il loro sapore unico e la facilità di preparazione.

Polpette di tonno

Preparazione 40 minuti
Portata Aperitivo, Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 200 g tonno sgocciolato
  • 100 g mollica di pane fresco o raffermo
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati
  • 100 g latte o acqua
  • 30 g parmigiano grattugiato
  • q.b. buccia grattugiata di 1 limone
  • q.b. sale
  • q.b. pane grattugiato
  • q.b. semi di sesamo
  • q.b. olio di arachidi

Istruzioni
 

  • Mettiamo a bagno il pane con il latte appena tiepido.
  • Nel frattempo prepariamo l’impasto delle polpette: in una ciotola rompiamo e sbattiamo l’uovo, aggiungendo un pizzico di sale.
  • Uniamo il tonno sgocciolato dall’olio, il pane ammollato e strizzato.
  • Aggiungiamo il parmigiano, i capperi tritati finemente, la buccia del limone grattugiata.
  • Regoliamo la consistenza, aggiungendo se necessario, uno o due cucchiai di pane grattugiato oppure dell’altro parmigiano.

Per la versione fritta:

  • Preleviamo dall’impasto delle porzioni grandi come una noce e passiamole nel pane grattugiato.
  • Disponiamo le polpettine in un piatto ricoperto di carta forno.
  • Riscaldiamo in una padella abbondante olio di arachidi, portiamolo ad una temperatura di circa 180° misurata con il termometro da cucina oppure prova bollicine attorno allo stuzzicadenti.
  • Friggiamo le nostre polpette, rigirandole dopo un minuto o due.
  • Mettiamole a perdere l’unto su carta assorbente o su una gratella.

Per la versione al orno:

  • Preleviamo una porzione di impasto leggermente più grande e schiacciamola leggermente tra i palmi delle mani.
  • Passiamole nei semi di sesamo se vi piace oppure nel pane grattugiato.
  • Disponiamole in una pirofila ricoperta di carta forno.
  • Una volta terminato, condiamole con un filo d’olio.
  • Passiamole in forno caldo a 180° per una decina di minuti. Non facciamole cuocere eccessivamente perché diventano secche.
  • Sono ottime sia mangiate calde che fredde.

Note

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Varianti della ricetta

Se avanzano conserviamole in frigo per uno due giorni e prima di mangiarle passiamole in forno caldo o lasciamole a temperatura ambiente per una mezz’ora, un’ora.

Possiamo anche servile con delle salse, dalla semplice maionese ad una salsa tzatziki.

In sostituzione della mollica di pane potremo utilizzare qualche fetta di pan bauletto o pan carré, sempre prima ammollato e poi strizzato.

Potremo aggiungere prezzemolo, pepe, olive sminuzzate, acciughe sott’olio. Anche un 100/150 g di ricotta se preferite.

A casa sono andate a ruba!

Consigli per preparare al meglio le polpette di tonno

Preparare polpette di tonno deliziose richiede un po’ di attenzione e cura, ma il risultato ne vale sicuramente la pena. Ecco alcuni preziosi consigli per assicurarti di ottenere polpette perfette ogni volta.

  1. Scegli il tonno fresco: Assicurati di acquistare tonno fresco di alta qualità. Evita il tonno in scatola, poiché potrebbe avere un sapore meno pronunciato.
  2. Trita finemente il tonno: Utilizza un coltello affilato o un tritatutto per sminuzzare il tonno in piccoli pezzi. Una consistenza uniforme aiuterà le polpette a mantenere la loro forma durante la cottura.
  3. Raffredda l’impasto: Dopo aver formato le polpette, lasciale riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Questo passaggio aiuterà a farle rassodare e manterranno meglio la forma durante la cottura.
  4. Scegli la modalità di cottura: Puoi preparare le polpette di tonno sia fritte che al forno. Se preferisci una versione più leggera, cuocile al forno su una teglia foderata con carta da forno. Se ami la croccantezza, friggile in abbondante olio caldo fino a doratura.
  5. Cottura accurata: Assicurati che le polpette di tonno siano cotte in modo uniforme. Se le cuoci al forno, controlla che siano dorate e croccanti. Se le friggi, assicurati che siano cotte in modo uniforme su entrambi i lati.
  6. Sperimenta con le salse: Accompagna le polpette di tonno con una salsa gustosa per esaltare i sapori. Puoi optare per una salsa a base di pomodoro, una salsa allo yogurt e limone o persino una salsa piccante per un tocco di pepe in più.

Segui questi consigli e sarai sicuro di ottenere delle polpette di tonno deliziose e irresistibili. Che tu le preferisca fritte o al forno, queste polpette saranno una vera delizia per il palato.

Come conservare le polpette di tonno

Per conservare al meglio le polpette di tonno, è importante seguire alcune indicazioni per mantenerne la freschezza e il sapore. Ecco alcuni consigli su come conservarle correttamente:

  1. Raffreddamento immediato: Dopo la cottura, lascia raffreddare completamente le polpette di tonno a temperatura ambiente per circa un’ora. Questo eviterà la formazione di condensa all’interno del contenitore di conservazione.
  2. Conservazione in frigorifero: Trasferisci le polpette di tonno in un contenitore ermetico o avvolgile saldamente con pellicola trasparente. Posiziona le polpette nel ripiano più freddo del frigorifero e assicurati che siano ben sigillate. In frigorifero, le polpette di tonno possono essere conservate per un massimo di 2-3 giorni.
  3. Congelamento: Se desideri conservare le polpette di tonno per un periodo più lungo, puoi congelarle. Posiziona le polpette, previamente raffreddate, in un sacchetto per alimenti sigillabile o in un contenitore con chiusura ermetica. Assicurati di eliminare l’aria in eccesso per evitare la formazione di brina. Le polpette di tonno possono essere conservate in freezer per un periodo di circa 2-3 mesi.
  4. Scongelamento corretto: Per scongelare le polpette di tonno, trasferiscile dal freezer al frigorifero e lasciale scongelare lentamente durante la notte. Evita di scongelarle a temperatura ambiente o nel forno a microonde, poiché potrebbero perdere consistenza e diventare molli.
  5. Riscaldamento: Prima di consumare le polpette di tonno conservate, riscaldale adeguatamente. Puoi farlo mettendole nel forno preriscaldato a 180°C per circa 10-15 minuti, fino a quando saranno riscaldate in modo uniforme. Assicurati di controllare che siano calde al centro prima di servirle.

Ricorda sempre di utilizzare il buon senso nella conservazione degli alimenti e di verificare l’aspetto e l’odore delle polpette di tonno prima di consumarle dopo il periodo di conservazione.

Alternative alla ricetta

Se desideri provare qualcosa di diverso dalle classiche polpette di tonno, ecco tre alternative gustose da considerare:

Polpette di tonno e patate al forno

Questa variante aggiunge patate all’impasto delle polpette per renderle ancora più morbide e saporite. Basta lessare le patate, schiacciarle e mescolarle con tonno, pangrattato, uova e aromi a piacere. Forma le polpette, disponile su una teglia e cuocile in forno fino a quando saranno dorate e croccanti.

Polpette di tonno al curry

Per un tocco esotico, prova a preparare polpette di tonno al curry. Aggiungi al tonno tritato cipolla, aglio, spezie curry in polvere, prezzemolo fresco e pangrattato. Lavora bene l’impasto e forma le polpette. Cuocile al forno o in padella con un filo d’olio fino a quando saranno cotte e aromatiche. Servile con una salsa al curry per esaltare i sapori.

Polpette di tonno e quinoa

Un’alternativa più leggera e salutare consiste nell’aggiungere la quinoa alle polpette di tonno. Cuoci la quinoa e lasciala raffreddare. Uniscila al tonno tritato, uova, pangrattato e spezie a piacere. Forma le polpette e cuocile in forno o in padella fino a quando saranno croccanti all’esterno e morbide all’interno.

Sperimenta con queste varianti e personalizzale secondo i tuoi gusti. Le polpette di tonno possono essere un piatto versatile e divertente da preparare, offrendo una vasta gamma di possibilità culinarie. Buon appetito!

Guarda anche