Pesto di mandorle e limone, ideale per la stagione estiva, quando si ha poca voglia di cucinare: veloce e fresco è ottimo per condire la pasta ma mescolato ad uno yogurt greco o a del formaggio spalmabile diventa una salsa da utilizzare come accompagnamento al petto di pollo o per preparare delle gustose insalate e bruschette.

Pesto di mandorle e limone: origini della ricetta

Le origini della ricetta del pesto di mandorle e limone non sono chiaramente documentate, ma è una variante moderna del classico pesto genovese. Mentre il pesto tradizionale genovese è preparato con basilico, pinoli, aglio, Parmigiano Reggiano, pecorino e olio d’oliva, il pesto di mandorle e limone è una versione più leggera e fresca.

È probabile che la ricetta sia stata creata da chef o appassionati di cucina che desideravano sperimentare con nuovi sapori e ingredienti. L’uso delle mandorle e del limone conferisce al pesto un sapore più delicato e una consistenza cremosa.

Il pesto di mandorle e limone si presta bene a una varietà di piatti, come paste, insalate, bruschette e pesce. La sua popolarità è cresciuta negli ultimi anni grazie alla tendenza della cucina leggera e alle opzioni vegane. La combinazione di mandorle tostate, succo di limone fresco, basilico, aglio e olio d’oliva crea un condimento aromatico e versatile.

Anche se le origini precise della ricetta possono essere incerte, il pesto di mandorle e limone è diventato un’opzione amata per aggiungere sapore e freschezza ai piatti.

Pesto di mandorle e limone, ideale per la stagione estiva, quando si ha poca voglia di cucinare: veloce e fresco è ottimo per condire la pasta ma mescolato ad uno yogurt greco o a del formaggio spalmabile diventa una salsa da utilizzare come accompagnamento al petto di pollo o per preparare delle gustose insalate e bruschette.

Pesto di mandorle e limone

Preparazione 10 minuti
Portata Contorno, Insalata
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 100 g mandorle pelate
  • 50 g parmigiano e/o pecorino
  • 50 ml olio evo
  • q.b. buccia grattugiata di 1 limone
  • ½ spicchio di aglio
  • q.b. sale

Istruzioni
 

Preparazione del pesto

  • Laviamo ed asciughiamo un limone con la buccia edibile.
  • Ricaviamo con il coltello o con il pelapatate la buccia.Facciamo in modo di tagliare solo la parte superficiale senza quella bianca che risulterebbe amara.
  • Mettiamo la buccia di limone nel mixer, insieme alle mandorle (io ne ho usate di tue tipi per creare un contrasto di colore ma volendo potrete utilizzarne una sola tipologia), un pizzico di sale, al formaggio grattugiato, all’olio evo e all’aglio privato dell’anima e tagliato a pezzetti.
  • Tritiamo a scatti, controllando la consistenza ogni poco.Aiutandoci con un spatola raccogliamo il condimento lungo le pareti e portiamolo verso il centro.
  • Per una maggiore cremosità aggiungiamo, verso la fine, uno o due cubetti di ghiaccio.
    Io ho lasciato il pesto piuttosto granuloso. Assaggiatelo e decidete se farlo più raffinato, continuando a tritarlo fino alla consistenza desiderata.

Come condire la pasta

  • Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata, scoliamola al dente e conserviamo due mestoli di acqua di cottura.
  • In padella versiamo il pesto di mandorle, l’acqua di cottura e la pasta cotta al dente. Mescoliamo tenendo la fiamma bassa per distribuire il pesto in maniera uniforme. Nel caso, aggiungiamo un altro poco di acqua di cottura.
  • Serviamo con una spolverata di formaggio grattugiato e della buccia di limone grattugiata. Io ho ricavato delle striscioline con un riga-limoni.

Note

Questa quantità è sufficiente per condire 320 g di pasta.
Questo pesto si conserva in frigo per quattro cinque giorni,in un vasetto di vetro con chiusura ermetica.
Ho utilizzato come formaggio grattugiato il parmigiano perun sapore più delicato e “dolce”, ma andrà benissimo anche il pecorino.
Ho utilizzato le mandorle al naturale, senza tostare. Volendo,potremo passarle in forno a 180° per 5 minuti.
 
Prodotti utili per la cucina:
Le mie padelle:

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Consigli per preparare al meglio il pesto di mandorle e limone

Ecco alcuni consigli per preparare al meglio il pesto di mandorle e limone:

  1. Ingredienti freschi: Assicurati di utilizzare ingredienti freschi e di alta qualità. Scegli mandorle tostate fresche, limoni succosi e basilico aromatico.
  2. Mandorle tostate: Prima di utilizzare le mandorle, tostale leggermente per esaltarne il sapore. Puoi farlo in una padella a secco a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto fino a quando le mandorle sono leggermente dorate. Lasciale raffreddare completamente prima di utilizzarle.
  3. Limoni biologici: Per ottenere il miglior sapore dal limone, preferisci quelli biologici o non trattati chimicamente. Assicurati di lavarli bene prima di utilizzarli per rimuovere eventuali residui di cera o pesticidi.
  4. Bilanciare gli ingredienti: Regola le proporzioni degli ingredienti in base ai tuoi gusti personali. Se desideri un sapore più intenso di limone, puoi aumentare la quantità di succo di limone. Se preferisci un sapore più dolce, puoi aggiungere un po’ di miele o sciroppo d’acero.
  5. Triturazione: Utilizza un frullatore o un mortaio e pestello per tritare gli ingredienti. Se preferisci una consistenza più rustica, puoi lasciare alcuni pezzetti di mandorle non completamente tritati.
  6. Olio d’oliva di qualità: Scegli un olio d’oliva extra vergine di alta qualità per dare al pesto un sapore ricco. Aggiungilo gradualmente fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Spero che questi consigli ti aiutino a preparare un delizioso pesto di mandorle e limone!

Come conservare il pesto di mandorle e limone

Per conservare il pesto di mandorle e limone fatto in casa, ecco alcuni suggerimenti:

  1. Contenitore ermetico: Trasferisci il pesto in un contenitore ermetico, come un barattolo di vetro o una scatola di plastica con coperchio. Assicurati che il contenitore sia pulito e asciutto prima di versare il pesto.
  2. Coprire con olio d’oliva: Versa uno strato sottile di olio d’oliva sulla superficie del pesto. Questo aiuterà a preservarne il colore e a prevenire l’ossidazione. L’olio d’oliva crea una barriera protettiva e mantiene il pesto fresco più a lungo.
  3. Refrigerazione: Conserva il pesto in frigorifero. La temperatura fredda aiuta a rallentare la crescita di batteri e a mantenere il pesto fresco. Assicurati che il frigorifero sia impostato a una temperatura di circa 4-6°C.
  4. Durata: Il pesto di mandorle e limone fatto in casa può essere conservato in frigorifero per circa 4-5 giorni. Tuttavia, assicurati di controllare l’aspetto e l’odore prima di consumarlo. Se noti qualsiasi segno di deterioramento o cattivo odore, scarta il pesto.
  5. Congelamento: Se desideri conservare il pesto per un periodo più lungo, puoi congelarlo. Versa il pesto in piccoli contenitori o sacchetti per congelamento, lasciando uno spazio vuoto per l’espansione durante il congelamento. Il pesto può essere conservato in freezer per circa 2-3 mesi. Scongela il pesto in frigorifero prima di utilizzarlo.

Ricorda che il pesto fresco fatto in casa tende a perdere l’intensità di sapore e colore nel tempo, quindi è consigliabile consumarlo nel giro di pochi giorni per apprezzarne al meglio le qualità.

Alternative alla ricetta

Ecco tre alternative alla ricetta del pesto di mandorle e limone.

Pesto di noci e arancia

Il pesto di noci e arance è una deliziosa variante del pesto tradizionale, in cui le noci e l’arancia sono gli ingredienti principali. Questa combinazione crea un pesto dal sapore unico e aromatico, perfetto per aggiungere un tocco di freschezza ai tuoi piatti.

Pesto di pistacchi e menta

Il pesto di pistacchi e menta è una deliziosa variante del pesto tradizionale, caratterizzata dal gusto unico dei pistacchi e dalla freschezza della menta. Questa combinazione crea un pesto aromatico e pieno di sapore, ideale per arricchire i tuoi piatti.

Pesto di rucola e mandorle

Il pesto di rucola e mandorle è una gustosa variante del classico pesto genovese: questo è caratterizzato dall’uso della rucola al posto del basilico e delle mandorle al posto dei pinoli. Questa combinazione crea un pesto dal sapore vivace e aromatico, perfetto per dare un tocco di freschezza ai tuoi piatti.

Spero che queste alternative al pesto di mandorle e limone ti ispirino e aggiungano sapore ai tuoi piatti! Buon appetito!

Guarda anche

https://www.antoniettapolcaro.it/pesto-alla-genovese-videoricetta/