Ricette Secondi Piatti

Le melanzane sott’olio della signora Carmela.

Antonietta Polcaro
Scritto da Antonietta Polcaro
Una ricetta insolita, regalo di un’amica: le melanzane sott’olio, un tempo cospicua provvista per l’inverno, preparate e messe nei vasetti insieme a peperoni e carote.

Ingredienti:

  • melanzane lunghe e sottili,
  • peperoni carnosi rossi e gialli,
  • carote,
  • sale grosso,
  • aceto bianco,
  • origano, aglio, peperoncino, olio evo.

Dosi orientative.

Sulla scorta della quantità preparate dalla mia amica Lucia scrivo delle dosi per regolarvi: una decina di Kg di melanzane, un kg di carote, 2/3 Kg di peperoni, sale grosso meno di mezzo pacco (regolarsi e non abbondare), 2 lt ca. di aceto e 1,5 lt ca. di olio (per circa una decina di vasetti medi).

Sbucciamo le melanzane e tagliamole a strisce della grandezza delle dita di una mano. Disponiamole in un recipiente formando degli strati, e tra ognuno mettiamo del sale grosso. Alla fine mescoliamo il tutto con le mani. Copriamo con un peso e lasciamo riposare per 24 ore.

In questo modo perderanno il liquido amaro e diventeranno bianche. Dopodiché, con lo schiacciapatate o con un piccolo torchio, strizziamole bene e mettiamole a bagno in un altro recipiente ricoperte di aceto di vino bianco. Lasciamo riposare per altre 24 ore.

Utilizziamo lo stesso procedimento con i peperoni e le carote (tagliate a julienne), ognuno nel proprio contenitore.

Melanzane, peperoni e carote verranno uniti solo alla fine.

Una volta che avremo di nuovo strizzato le melanzane, i  peperoni e le carote (cioè dopo il bagno di 24 ore nell’aceto), mettiamo tutto in un contenitore molto capiente. Condiamo con olio evo, aglio a pezzetti, origano e peperoncino. Invasiamo nei barattoli di vetro che avremo prima fatto sterilizzare in acqua bollente per 15/20 minuti dall’ebollizione.

Pressiamo per bene e aggiungiamo altro olio. Attendiamo altre 24 ore senza avvitare i coperchi dei barattoli. Il giorno dopo aggiungiamo se necessario altro olio. Le melanzane dovranno essere completamente ricoperte.

Utilizziamo coperchi dei barattoli sempre nuovi e sempre sterilizzati.

Un piccolo suggerimento per far scendere l’olio tra le melanzane nel vasetto: bucherello sino in fondo con uno stecco da spiedino.

Origine della ricetta.

Un paio di giorni fa, una mia amica, Lucia, posta su facebook delle foto invitantissime: tanti barattoli di melanzane e peperoni sott’olio con i vari momenti della preparazione.

Le faccio subito un applauso virtuale, complimentandomi. Non faccio molte conserve di questo tipo e, soprattutto, la ricetta delle melanzane con i peperoni non l’ho mai avuta.

Il giorno dopo, Lucia mi invia la ricetta, dandomi la possibilità di condividerla con voi.

E’ della sua mamma, la signora Carmela Pirolo, che, tanto tempo fa, aveva in paese un negozio di bombole e piccoli elettrodomestici. Lucia mi racconta che era una cuoca eccezionale, non si perdeva mai d’animo. In niente metteva su un pranzo per tante persone.

Me la sono immaginata, la signora Carmela, simbolo di tante donne “piccole imprenditrici” del passato: donne dallo spirito battagliero, pratiche e di buon senso, svelte e capaci. Magari, chiamate a portare avanti la famiglia.

Michela

Ora, purtroppo, la signora Carmela ha l’Alzheimer,  ma il suo spirito, come si vede dalla  foto, sembra sia passato alla nipotina Michela!