Fitness Salute e Benessere

Il Mondo di Antonietta Polcaro in palestra – I allenamento

No, non sono impazzita! Un video girato in palestra e non in cucina! Lo sport, come la passione per i dolci, fa parte della mia vita. Iniziai grazie alle mie bambine, che, ancora piccolissime, frequentarono i corsi di nuoto. Come tante mamme, le accompagnavo e restavo in attesa davanti alle vetrate.

Durante quell’ora, a far niente mi annoiavo. Così decisi di imparare anch’io. Tavoletta alle mani, ci incontravamo lungo la corsia, senza distinguerci bene, a causa degli occhialini appannati, io tra i grandi, che a quell’ora del pomeriggio erano pochi, loro tra i bimbi.

Battendo i piedi, cercavamo di imparare la respirazione sott’acqua.

Durante le vacanze, al mare, non avrei più avuto paura di andare dove non si tocca e avrei nuotato con le piccole, che nel frattempo in piscina si divertivano. La doccia insieme ci consentiva di lavarci sotto lo stesso spruzzo. Tutto diventava un gioco.

Abbiamo continuato per quattro o cinque anni, poi è rimasta solo Eugenia, “la grande” … diciassette mesi di differenza con la sorella furono sufficienti a farle guadagnare questo appellativo! Scelse di continuare con l’agonistica. Ad Alessia non è mai piaciuto nuotare.

Più grandicella ci confessò che con il braccio sinistro compiva la bracciata completa, con l’altro si aggrappava alla corda che divideva la corsia e tirava!

A quel punto, ormai nuotatrice provetta, cambiai e mi dedicai ad altre discipline. Da quel momento in poi, la palestra è stata per me un modo per affrontare la vita. Quando ho iniziato a dubitare delle scelte fatte in giovanissima età, quando ho capito che il futuro non dipendeva solo da me, quando la realtà circostante mi stava stretta, infilavo le scarpe da ginnastica e correvo. A volte, anche soltanto attorno alla mia casa, in circolo, contavo i giri. Dopo, mi sentivo più leggera. Le bambine crescevano, andavano a scuola, mi sembrava fossero la mia unica ragione di vita. Mi sentivo sola e sempre controcorrente.

Annaspavo, piena di dubbi: i sogni sono una cosa, la vita quotidiana un’altra. Non so dirvi se oggi sarei qui a scrivere ricette e girare video senza la palestra e, più in generale, lo sport. So che l’appuntamento con lo spinning mi teneva in vita, quando trascorrevo le giornate a letto, senza più voglia di vivere.

Mi trascinavo, nonostante tutto, anche quando diventai l’ombra di me stessa, smettendo di mangiare. Perciò, questi video sono un invito a volervi bene e prendervi cura di voi stesse. Vederci meglio allo specchio, tenere fede ad un impegno preso, ci consentirà di contribuire alla considerazione di noi stesse, insieme alla sensazione di benessere che deriva dall’attività fisica.