Primi Piatti Ricette

Gnocchi alla sorrentina. Videoricetta

Gnocchi alla sorrentina. Un piatto succulento e godurioso per gli occhi ed il palato:  gli gnocchi affondano in una salsa di pomodoro lenta, in cui si distingue la mozzarella filante e granelli di parmigiano grattugiato.

Una volta, nei ristoranti della nostra zona, era consuetudine trovare nel menù il tegamino (piccolo recipiente di coccio, detto anche pignatiello) di gnocchi alla sorrentina o di fusilli.  Era una gioia per gli occhi e per il palato: una bella ed abbondante monoporzione, servita bollente e filante, consolatoria e rifocillante soprattutto nel periodo invernale. Con il tempo e con l’avvento di porzioni più leggere, di piatti rivisitati, di cucina moderna, i tegamini sono quasi scomparsi.

Mio padre, cuciniere ufficiale di casa, comprò questi tegamini in età abbastanza avanzata, contro il parere di mamma (gli affettuosi dissensi tra coniugi, come li chiama mio cognato), che non voleva troppe “caccavelle” tra i piedi. Allora papà li comprò e se li portò in cantina. Poiché sapeva fare bene la pasta in casa, tentò di cimentarsi con gli gnocchi, perché era un suo grande desiderio realizzarli. Ma chissà, forse perché il sapore non lo soddisfaceva, forse perché in fondo non gli piacevano, venivano sempre piuttosto duri e gommosi.

Ogni volta mamma li bocciava, sebbene a lei le patate, soprattutto nei primi, piacessero un sacco. Allora lui, scontento, smise di provarci.

Oggi, ritrovandomi tra le mani i suoi tegamini,  ho voluto prepararli.

Se i miei fossero stati ancora con me, mamma mi avrebbe detto: “Antonie’ ma come so’ buoni e saporiti, brava!” (negli ultimi tempi era diventata più affettuosa)  e papà, invece, con tono sbrigativo:  “Antonie’ so’ buoni ma sempe patane so’!” intendendo dire che le patate restano piuttosto insapori.

La bontà di questo piatto  è nell’insieme di sapori ed ingredienti: lo gnocco morbido, la crema di salsa al pomodoro e mozzarella filante, il parmigiano grattugiato leggermente più sapido.

Papà, lo so che saresti stato orgoglioso di me senza dirlo!

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 Kg di patate lesse (sode ed asciutte)
  • 1 tuorlo
  • 220 g di farina
  • 50 g di burro
  • sale

per il sugo:

  • 400 g di salsa di pomodoro non troppo densa
  • mezza cipolla tritata finemente
  • olio evo
  • 300 g di mozzarella asciutta o scamorza passata al mixer
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • basilico

Io, per velocizzare, ho fatto saltare gli gnocchi in padella con il sugo. Volendo, potrete metterli in una teglia con il sugo ed una volta cosparsi di mozzarella e parmigiano passarli sotto al grill per qualche minuti.

Consigli:

scegliete patate sode e della stessa dimensione (eviterete che qualcuna cuocia prima); passatele ancora calde;  nell’impasto degni gnocchi, se piace, potrete mettere della noce moscata(soprattutto se li condite in bianco); attente alla cottura (se cuocete gli gnocchi tutti insieme utilizzate una pentola larga e alta su un fornello a fiamma grossa, in modo che l’acqua riprenda subito il bollore; altrimenti cuocete in due volte, tanto la cottura è molto veloce).

Gli gnocchi possono essere congelati prima su vassoi singolarmente e poi messi tutti insieme in un sacchetto per alimenti. Si fanno bollire direttamente da congelati.

Suggerimenti per altri possibili condimenti:

  • burro, parmigiano, salvia o tartufo nero;
  • pesto di basilico;
  • formaggi misti, prevedendo anche del gorgonzola;
  • ragù di carne;
  • verdure e ortaggi misti saltati in padella.