Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.

Fusilli ricotta e salmone: origini della ricetta

La ricetta dei fusilli con ricotta e salmone è un piatto delizioso e facile da preparare che unisce sapori unici e diversi. Le origini di questa ricetta non sono chiare, ma si ritiene che sia stata creata in Italia, dove il salmone è stato introdotto solo negli ultimi decenni come alimento popolare.

L’ingrediente principale della ricetta è la ricotta, un formaggio cremoso che viene utilizzato in molte ricette italiane. La ricotta viene spesso associata alla cucina del sud Italia, in particolare della Campania, dove è utilizzata in molte ricette tradizionali.

Il salmone, invece, non è un ingrediente tipico della cucina italiana, ma è diventato popolare negli ultimi decenni grazie all’influenza della cucina internazionale. Il salmone è un pesce grasso, ricco di proteine e Omega-3, che si presta bene alla cottura e alla preparazione di piatti sfiziosi.

Una ricetta semplice e versatile

La ricetta dei fusilli con ricotta e salmone è molto semplice e prevede la cottura della pasta, la preparazione di una salsa a base di ricotta, salmone e panna, e infine la cottura al forno del piatto. La salsa di ricotta e salmone viene preparata mescolando la ricotta con la panna, aggiungendo poi il salmone affumicato tagliato a cubetti e un po’ di sale e pepe.

I fusilli vengono poi cotti in acqua bollente salata, scolati e mescolati con la salsa di ricotta e salmone. Il piatto viene infine cotto al forno per pochi minuti, fino a quando la superficie si sarà dorata e croccante.

La ricetta dei fusilli con ricotta e salmone è un piatto versatile e adatto a molte occasioni, che può essere servito sia come piatto principale che come contorno. La sua origine esatta rimane sconosciuta, ma la sua semplicità e bontà lo hanno reso uno dei piatti più amati della cucina italiana moderna.

Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.

Fusilli ricotta e salmone

Preparazione 15 minuti
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 320 g pasta
  • 300 g ricotta
  • 100 g salmone affumicato
  • q.b. buccia di limone grattugiata
  • 1 piccola noce di burro
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. prezzemolo

Istruzioni
 

  • Mettiamo l’acqua per la pasta.
    Quando bolle, saliamo e versiamo la tipologia di pasta prescelta.
    Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.
  • Nel frattempo prepariamo una padella in cui faremo sciogliere una piccola noce di burro (in alternativa va bene anche un po’ di olio evo).
    Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.
  • Quando la pasta è quasi cotta ma ancora bella al dente, scoliamola direttamente nella padella sul fuoco.
    Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.
  • Aggiungiamo la ricotta, uno o due mestoli di acqua di cottura della pasta e mescoliamo.
    Facciamo in modo che la pasta sia tutta intrisa di ricotta. Nel caso aggiungiamo un altro poco di acqua di cottura.
    Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.
  • Terminiamo grattugiando la scorza di un bel limone e aggiungendo una macinata di pepe e del prezzemolo tritato, se piace.
    Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.
  • Impiattiamo e su ogni porzione disponiamo il salmone affumicato tagliato a striscioline.
    Fusilli ricotta e salmone: un pranzo dell’ultimo minuto, semplice ma saporito. Accompagnato da una verdura o da un’insalata per contorno, può fungere da piatto unico.

Note

La padella che utilizzo per questa ricetta.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Consigli e alternative alla ricetta

Per questa ricetta, potremo usare anche formati di pasta diversi: farfalle, penne rigate, mezze maniche, rigatoni, trecce. 

Se sei alla ricerca di idee alternative al salmone per arricchire la tua pasta con ricotta e salmone, ci sono molte opzioni deliziose da considerare.

Ad esempio, puoi sostituire il salmone con gamberetti o cozze per un tocco di mare, o con pancetta croccante per un sapore più intenso.

In alternativa, puoi provare con verdure come zucchine, asparagi o peperoni per una versione vegetariana. Se vuoi aggiungere un po’ di piccantezza alla tua pasta, puoi aggiungere peperoncino fresco o peperoncino in polvere.

Infine, per una versione ancora più cremosa, puoi sostituire la ricotta con formaggi come il gorgonzola o il taleggio. Con queste idee alternative, puoi creare una pasta con ricotta davvero deliziosa e sorprendente, senza l’uso del salmone.

Come scegliere il salmone giusto?

Scegliere il salmone giusto per la tua pasta può fare la differenza tra una ricetta deliziosa e una deludente. Ecco tre consigli per aiutarti a scegliere il salmone migliore per la tua pasta.

1.Scegli il salmone fresco

Il salmone fresco ha un sapore più intenso e una consistenza più succosa rispetto al salmone congelato. Assicurati di scegliere salmone fresco che abbia una pelle lucida e senza macchie, e un odore fresco di mare.

2.Preferisci il salmone selvaggio

Il salmone selvaggio ha una dieta naturale e vive in acque più pulite rispetto al salmone allevato. Questo lo rende più sano e saporito. Inoltre, il salmone selvaggio contiene meno grassi e più proteine rispetto al salmone allevato.

3.Conosci il tuo salmone

Il salmone può provenire da diverse parti del mondo, e ogni area ha il proprio tipo di salmone con caratteristiche uniche. Ad esempio, il salmone dell’Alaska è noto per il suo sapore delicato e la consistenza morbida, mentre il salmone norvegese ha un sapore più grasso e una consistenza più soda. Fai una ricerca sul salmone che desideri utilizzare per capire quale tipo sia più adatto alla tua ricetta.

Seguendo questi consigli, sarai in grado di scegliere il salmone giusto per la tua pasta, garantendo un piatto gustoso e di alta qualità.

Come esaltare il salmone?

Il salmone può essere accompagnato da diverse verdure come spinaci, carote, zucchine, finocchi, cavoletti di Bruxelles, broccoli, rucola e radicchio rosso: tutte verdure che sapranno esaltare il gusto tipico e irresistibile del salmone, un pesce che può piacere molto anche ai più piccoli.

Cosa si abbina bene al salmone?

Il salmone è un pesce versatile che si presta a molte preparazioni culinarie. Se stai cercando consigli su quali cibi abbinare al salmone, ecco alcune idee che potrebbero esserti utili:

  1. Verdure grigliate: le verdure grigliate come zucchine, melanzane, peperoni e asparagi sono il perfetto contorno per il salmone. Aggiungi un po’ di olio d’oliva e spezie per dare un tocco in più di sapore.
  2. Insalata di cetrioli: l’insalata di cetrioli è un’ottima scelta per accompagnare il salmone. Il sapore fresco del cetriolo si abbina perfettamente alla consistenza morbida del pesce.
  3. Riso basmati: il riso basmati ha un sapore delicato che non copre il gusto del salmone. Puoi prepararlo semplicemente bollito o aggiungere qualche spezia come curcuma o zenzero per dare un tocco esotico al tuo piatto.
  4. Salsa di yogurt: la salsa di yogurt è una scelta salutare e gustosa per accompagnare il salmone. Puoi aggiungere erbe aromatiche come il prezzemolo o la menta per dare un tocco di freschezza.
  5. Patate novelle: le patate novelle sono una scelta popolare per accompagnare il salmone. Sono morbide e leggermente dolci, e si abbinano bene alla consistenza del pesce.
  6. Frutta fresca: la frutta fresca come l’ananas, la mango o il kiwi possono essere utilizzati per preparare una salsa dolce e piccante per accompagnare il salmone. Questa combinazione di sapori può risultare sorprendentemente deliziosa.
  7. Vino bianco secco: se sei alla ricerca di un vino che si abbini bene al tuo piatto di salmone, opta per un vino bianco secco come il Sauvignon Blanc o il Pinot Grigio. Questi vini hanno un sapore leggero e fresco che si abbina perfettamente al sapore delicato del pesce.

Spero che questi consigli ti siano stati utili e ti auguro buon appetito!

Guarda anche