Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!

Frittata di patate e cipolle: origini delle ricette

La frittata di patate e cipolle è un piatto rustico e gustoso che si può trovare in molte regioni italiane, soprattutto nel centro-sud. Le origini di questa ricetta risalgono probabilmente alla tradizione contadina, che utilizzava ingredienti semplici e poveri per creare piatti sostanziosi e nutrienti.

La patata, originaria del Sud America, fu introdotta in Europa nel XVI secolo e divenne presto un alimento diffuso soprattutto tra le popolazioni più povere. Le patate, infatti, sono un alimento economico e nutriente, ricco di amido e carboidrati, e quindi ideale per fornire energia al corpo.

Le cipolle, invece, sono un alimento diffuso in tutto il mondo fin dall’antichità, grazie al loro sapore intenso e alla loro versatilità in cucina. In particolare, le cipolle sono molto utilizzate nella cucina italiana per insaporire numerosi piatti, dalle zuppe alle salse, fino alle frittate.

Due ingredienti semplici e gustosi

La frittata di patate e cipolle si prepara unendo questi due ingredienti insieme ad altri, come uova, parmigiano, sale e pepe, e cuocendoli insieme in padella. Questa ricetta è stata tramandata di generazione in generazione, e ogni famiglia ha la sua versione personale della frittata di patate e cipolle, con piccole variazioni di ingredienti o di cottura.

Oggi la frittata di patate e cipolle è un piatto molto apprezzato per la sua semplicità e bontà, e si può trovare in molti ristoranti e trattorie italiane. Inoltre, è un piatto molto versatile, che si presta ad essere gustato sia caldo che freddo, a pranzo o a cena, come antipasto o come secondo piatto.

In conclusione, la frittata di patate e cipolle rappresenta una delle ricette più tradizionali e gustose della cucina italiana, nata dalla necessità di utilizzare ingredienti poveri ma nutrienti, che oggi viene apprezzata per la sua semplicità e bontà.

Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!

Frittata di patate e cipolle

Preparazione 1 ora
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Porzioni 6 porzioni

Ingredienti
  

  • 1 kg patate pulite
  • 10 uova
  • 2 cipolle grandi
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. olio evo

Facoltativo

  • q.b. formaggio grattugiato

Istruzioni
 

  • In una padella mettiamo dell’olio evo e riscaldiamolo.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Versiamo le cipolle tagliate finemente. Saliamole e facciamole appassire a fiamma bassa, mescolando spesso.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Una volta pronte, togliamole dalla padella usando un mestolo forato e mettiamole in una ciotola.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Nello stesso olio, versiamo le patate tagliate a fette lunghe, tipo bastoncini, spesse circa 1 cm e mezzo ca.(tagliamole abbastanza uniformemente).
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Facciamole cuocere a fiamma media e non mescoliamole prima che siano trascorsi 5/7 minuti di cottura.
    Continuiamo a cuocere fino a che saranno diventate morbide ma ancora intere. Saliamole a fine cottura.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Trasferiamole nella stessa ciotola delle cipolle. Lasciamole intiepidire, mescolandole ogni tanto.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • In un piatto o in una ciotola mescoliamo le uova senza sbattere eccessivamente.
    Saliamole leggermente. Io ho preferito non mettere parmigiano grattugiato per non addolcire la frittata.
    Se proprio dovessi aggiungere formaggio, preferirei qualche cucchiaio di pecorino.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Uniamo le uova alle patate e alle cipolle e versiamo di nuovo nella padella in cui avremo messo un giro di olio.
    Una volta caldo, versiamo il tutto. Facciamo cuocere a fiamma vivace senza coperchio (ho letto che con il coperchio le uova pendono il sapore di bollito).
  • Una volta rappresa la base della frittata, facciamola scivolare su un piatto o su un coperchio, aiutandoci con un mestolo forato.
    Dopodiché appoggiamo la pentola sulla frittata e capovolgiamo il tutto in modo che la base già cotta della frittata sia rivolta verso l’alto.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!
  • Terminiamo di cuocere, giusto pochi minuti.
    Trasferiamola in una piatto e serviamola tagliata a spicchi.
    Frittata di patate e cipolle: un cibo confortante, che mi riporta all’infanzia. Papà vi ricorreva quando non sapeva cosa preparare per secondo. Da mangiare assolutamente con il pane!

Note

Nel mio caso è stato abbastanza impegnativo cuocere una frittata così grande, perché risulta difficoltoso capovolgere e far scivolare la frittata.
Forse è meglio cuocere frittate più piccole, che risulteranno sicuramente più gestibili e maneggevoli. Per avere comunque una buona frittata si deve partire da almeno 4 uova.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Come conservare la frittata di patate e cipolle

La frittata di patate e cipolle è un piatto gustoso e sostanzioso che può essere preparato in anticipo per essere gustato durante la settimana o in occasione di un pranzo o di una cena con gli amici. Ma come conservare al meglio la frittata di patate e cipolle in modo che mantenga la sua bontà e freschezza per il maggior tempo possibile?

Ecco alcuni consigli utili:

  1. Conservazione in frigorifero: Se avete intenzione di conservare la frittata di patate e cipolle per un paio di giorni, la soluzione migliore è quella di riporla in frigorifero. Per evitare che si seccasse e per mantenerne la consistenza soffice, potete coprirla con pellicola trasparente o con un coperchio ermetico. In questo modo la frittata si manterrà fresca e gustosa per qualche giorno.
  2. Conservazione in freezer: Se invece volete conservare la frittata di patate e cipolle per un periodo più lungo, potete optare per la conservazione in freezer. Prima di congelare la frittata, assicuratevi che sia completamente fredda, poi avvolgetela con della pellicola trasparente o del foglio di alluminio e riponetela nel freezer. La frittata si manterrà intatta per circa un mese. Per scongelarla, basterà lasciarla fuori dal freezer per qualche ora o scaldarla direttamente in forno a microonde.
  3. Conservazione a temperatura ambiente: Se intendete portare la frittata di patate e cipolle fuori casa, potete conservarla a temperatura ambiente per un massimo di due ore. Dopo di che, è consigliabile riporla in frigorifero o in freezer per evitare il rischio di contaminazioni batteriche.
  4. Riscaldamento: Per gustare la frittata di patate e cipolle al meglio, è consigliabile riscaldarla prima di servirla. Potete farlo in padella, in forno o in forno a microonde. In ogni caso, assicuratevi di riscaldarla a sufficienza, in modo che sia ben calda al centro e che mantenga la sua consistenza soffice.

Conclusioni

In conclusione, la frittata di patate e cipolle è un piatto gustoso e versatile che può essere conservato in frigorifero o in freezer per essere gustato in diversi momenti della giornata. Seguendo questi semplici consigli, potrete conservare la vostra frittata in modo che mantenga la sua freschezza e bontà per il maggior tempo possibile.

Guarda anche