Il formaggio spalmabile tipo Philadelphia è un formaggio fresco, morbido e cremoso che ha una consistenza liscia e spalmabile. È fatto generalmente con latte di mucca, ma può essere prodotto anche con latte di capra o pecora. Questo tipo di formaggio ha un sapore delicato e può essere aromatizzato con erbe, spezie o altri ingredienti per aggiungere ulteriore gusto. Noi lo prepareremo semplice con soli due ingredienti.

Formaggio spalmabile: origini della ricetta

Le origini esatte della ricetta del formaggio spalmabile non sono chiare, in quanto è un tipo di formaggio che è stato prodotto e consumato in diverse culture nel corso dei secoli. Tuttavia, il formaggio spalmabile ha una storia che risale a molti secoli fa.

È probabile che le prime forme di formaggio spalmabile siano state prodotte da diverse popolazioni, come gli antichi Egizi, i Greci e i Romani. Questi popoli utilizzavano il latte per produrre formaggi freschi e morbidi che potevano essere spalmati su pane o altri alimenti.

Nel corso del tempo, la preparazione e il consumo di formaggio spalmabile si sono diffusi in molte culture e paesi in tutto il mondo, ciascuno con le proprie varianti e metodi di produzione. Ad esempio, il formaggio cream cheese, simile al formaggio spalmabile, è diventato popolare negli Stati Uniti nel corso del XIX secolo.

Oggi, il formaggio spalmabile viene prodotto e consumato in molte parti del mondo, e sono disponibili diverse varianti e marche commerciali. La ricetta è stata adattata e modificata nel corso del tempo per soddisfare i gusti e le preferenze delle persone, includendo varianti aromatizzate con erbe, spezie o altri ingredienti.

Nonostante le sue origini antiche, il formaggio spalmabile è ancora ampiamente apprezzato e utilizzato in molte cucine e preparazioni, dal semplice spalmare su una fetta di pane al suo utilizzo in ricette più complesse. La sua consistenza cremosa e il sapore delicato lo rendono un alimento versatile e amato in tutto il mondo.

Il formaggio spalmabile tipo Philadelphia è un formaggio fresco, morbido e cremoso che ha una consistenza liscia e spalmabile.

Formaggio spalmabile tipo Philadelphia

Preparazione 10 minuti
12 ore
Portata Contorno, Insalata
Cucina Italiana
Porzioni 500 g

Ingredienti
  

  • 1 kg yogurt intero
  • q.b. sale

Istruzioni
 

  • Sala lo yogurt. Puoi fare questa operazione direttamente nella vaschetta dello yogurt oppure, fai come me: versa lo yogurt in una ciotola, aggiungi il sale e mescola.
  • Prepara una ciotola più grande, appoggiaci sopra un capace colino, rivesti con un canovaccio di lino o di cotone sottile (oppure anche la garza alimentare) versaci sopra lo yogurt.
  • Stringi il canovaccio unendo gli angoli e avvolgi i lembi su sé stessi.
    Vedrai che subito inizierà a fuoriuscire la parte liquida.
  • Appoggia un piattino sul canovaccio e riponi in frigo per ca. 12 di ore.
  • Trascorso questo tempo elimina il liquido sul fondo della ciotola ed apri il canovaccio.
  • Capovolgi il formaggio in un piatto oppure raccoglilo con un cucchiaio e mettilo in una ciotola.
  • Usalo subito oppure conservalo in frigo coperto con pellicola o in un contenitore ermetico per 5/6 giorni.
    Il formaggio spalmabile tipo Philadelphia è un formaggio fresco, morbido e cremoso che ha una consistenza liscia e spalmabile.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

3 errori da non fare nella preparazione del formaggio spalmabile fatto in casa

Ecco tre errori da evitare nella preparazione del formaggio spalmabile fatto in casa:

  1. Utilizzare un latte inadatto: La scelta del latte è fondamentale per ottenere un formaggio spalmabile di qualità. Evita di utilizzare latte ultra-pasteurizzato o latte a lunga conservazione, poiché possono influire sulla coagulazione e sulla consistenza del formaggio. È preferibile utilizzare latte fresco pastorizzato, ideale per una migliore fermentazione e risultati ottimali.
  2. Saltare la fase di acidificazione: Nella preparazione del formaggio spalmabile, l’acidificazione è un passaggio cruciale. È importante aggiungere un agente acidificante, come il limone o l’aceto, per coagulare il latte e conferire il sapore caratteristico al formaggio. Saltare questa fase può compromettere la consistenza e il gusto del formaggio spalmabile.
  3. Non drenare correttamente il formaggio: Dopo la coagulazione e la formazione della cagliata, è necessario drenare il formaggio per eliminare l’acqua in eccesso. Un errore comune è non drenare a sufficienza il formaggio, risultando in una consistenza troppo liquida. Assicurati di drenare il formaggio a lungo a temperatura ambiente o in frigorifero, secondo le indicazioni della ricetta, per ottenere una consistenza spalmabile adeguata.

Ricorda che preparare il formaggio spalmabile fatto in casa richiede attenzione e precisione. Segui attentamente le istruzioni della ricetta che stai utilizzando e, se possibile, fai riferimento a fonti affidabili o guide specializzate per ottenere risultati migliori. Sperimenta e perfeziona la tecnica nel tempo, tenendo conto di questi errori comuni da evitare.

Come utilizzare in cucina il formaggio spalmabile tipo Philadelphia

Questa crema spalmabile può essere aromatizzata con quello che ti piace di più: erba cipollina, basilico, origano, aneto, buccia di limone grattugiata, cipollina fresca, aglio, oppure cetriolo per ricordare la salsa tzatziky.

Usala per spalmarla sulle bruschette, sulle freselle, sul pane, sulle fette biscottate, nel panettone gastronomico, per condire le verdure appena scottate, tipo finocchi, carote, cavolfiori, broccoli e passarle in forno a gratinare, aggiungendo, volendo, del parmigiano grattugiato.

Servi con salmone affumicato, avocado, pomodori, indivia, petto di pollo o filetti di pece alla griglia e tutto ciò che la tua fantasia ti suggerisce.

Il formaggio spalmabile è un ingrediente versatile in cucina e può essere utilizzato in molteplici modi. Ecco alcune idee su come utilizzarlo:

Spalmato su pane tostato

Il formaggio spalmabile è perfetto per essere spalmato su fette di pane tostato o crackers. Puoi aggiungere ulteriori ingredienti come pomodori secchi, olive taggiasche, cipolle caramellate o avocado a fette per creare una deliziosa bruschetta o uno spuntino gustoso.

Condimento per insalate

Puoi utilizzare il formaggio spalmabile come base per creare una vinaigrette cremosa per le tue insalate. Mescola il formaggio con aceto, olio d’oliva, succo di limone, erbe aromatiche e spezie a piacere. Questa vinaigrette conferirà una consistenza cremosa e un sapore ricco alle tue insalate.

Ripieno per pasta o pollo

Il formaggio spalmabile può essere utilizzato come ripieno per pasta o pollo. Puoi farcire manicotti, conchiglie o petti di pollo con il formaggio spalmabile e aggiungere altri ingredienti come spinaci, prosciutto, noci o formaggio grattugiato. Cuoci il tutto al forno per ottenere un piatto gustoso e cremoso.

Base per salse

Puoi utilizzare il formaggio spalmabile come base per salse fredde o calde. Aggiungi latte o panna per ottenere la consistenza desiderata e mescola con erbe, spezie, aglio o cipolle per aggiungere sapore. Questa salsa cremosa può essere servita con verdure crude, nachos, patatine o come condimento per carni e pesci.

Ricorda che il formaggio spalmabile può essere utilizzato anche come sostituto più leggero e salutare per il burro o la maionese in molte ricette. Sperimenta con diverse combinazioni di ingredienti per creare piatti gustosi e originali utilizzando il formaggio spalmabile.

Come conservare al meglio il formaggio spalmabile

Per conservare al meglio il formaggio spalmabile, segui queste linee guida:

  1. Frigorifero: Il formaggio spalmabile deve essere conservato in frigorifero, poiché le temperature basse aiutano a mantenere la sua freschezza e consistenza. Assicurati di avere un contenitore sigillato o avvolgi bene il formaggio spalmabile con pellicola trasparente o carta stagnola per evitare l’essiccazione o l’assorbimento di odori.
  2. Temperatura costante: Assicurati che il frigorifero sia impostato a una temperatura costante tra 2°C e 4°C. Le fluttuazioni di temperatura possono influire sulla qualità del formaggio spalmabile.
  3. Contenitore sigillato: Se il formaggio spalmabile è venduto in un contenitore ermetico, conservalo al suo interno. Se hai preparato il formaggio spalmabile fatto in casa, trasferiscilo in un contenitore pulito con coperchio sigillato per mantenere la freschezza e prevenire contaminazioni esterne.
  4. Consumo tempestivo: Il formaggio spalmabile è un prodotto fresco e ha una durata limitata. Controlla la data di scadenza se è un prodotto confezionato o consuma il formaggio spalmabile fatto in casa entro pochi giorni. È consigliabile consumarlo al massimo entro una settimana dalla preparazione.
  5. Evitare contaminazioni: Utilizza sempre utensili puliti e asciutti quando prelevi il formaggio spalmabile dal contenitore. Evita di contaminare il formaggio con altri alimenti o con le mani non pulite.

Seguendo queste precauzioni, potrai conservare il formaggio spalmabile nel modo migliore, mantenendo la sua freschezza, consistenza e sapore. Ricorda di utilizzare il buon senso e di verificare eventuali segni di deterioramento, come muffe o cattivo odore, prima di consumarlo.

Alternative alla ricetta

Ecco tre alternative alla ricetta del formaggio spalmabile tipo Philadelphia fatto in casa:

Formaggio spalmabile di noci

Prepara un formaggio spalmabile cremoso utilizzando noci come base. Ammolla le noci per alcune ore, poi frullale insieme a olio d’oliva, succo di limone, aglio, sale e altre spezie a piacere. Questa alternativa vegana al formaggio spalmabile sarà ricca di grassi salutari e sapore nutriente.

Il formaggio spalmabile tipo Philadelphia è un formaggio fresco, morbido e cremoso che ha una consistenza liscia e spalmabile. È fatto generalmente con latte di mucca, ma può essere prodotto anche con latte di capra o pecora. Questo tipo di formaggio ha un sapore delicato e può essere aromatizzato con erbe, spezie o altri ingredienti per aggiungere ulteriore gusto.

Formaggio spalmabile di fagioli bianchi

Utilizza i fagioli bianchi per preparare un formaggio spalmabile proteico e senza lattosio. Scolare e sciacquare i fagioli, poi frullarli con aglio, olio d’oliva, succo di limone, erbe aromatiche e spezie a piacere. Regola la consistenza aggiungendo acqua o olio d’oliva fino a ottenere la consistenza desiderata.

Formaggio spalmabile di tofu

Il tofu può essere utilizzato per creare un formaggio spalmabile leggero e privo di lattosio. Frulla il tofu setoso con aglio, succo di limone, aceto di mele, sale e altre spezie a piacere. Puoi anche aggiungere erbe aromatiche tritate per arricchire il sapore. Questa alternativa al formaggio spalmabile è ideale per coloro che seguono una dieta vegana o cercano una versione più leggera.

Sperimenta con queste alternative al formaggio spalmabile fatto in casa per ottenere varietà di sapori e adattarle alle tue preferenze personali. Tieni presente che le consistenze e i sapori potrebbero essere diversi rispetto al formaggio spalmabile tradizionale, ma offrono opzioni gustose e nutrienti per arricchire i tuoi piatti.

Guarda anche