Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.

Cheesecake ai frutti rossi: origini della ricetta

La cheesecake ai frutti rossi è un dolce delizioso e molto amato, ma quali sono le sue origini? La storia di questo dessert affonda le radici nell’antica Grecia, dove si crede che la prima versione di una torta al formaggio sia stata preparata. Tuttavia, la ricetta della cheesecake ai frutti rossi che conosciamo oggi ha subito molte trasformazioni nel corso dei secoli.

In Grecia

Nell’antica Grecia, la cheesecake era fatta con formaggio fresco, miele e farina. Questo dolce veniva cotto al forno e servito durante i Giochi Olimpici come una prelibatezza per gli atleti. I Romani, successivamente, adottarono la ricetta dei Greci e la diffusero in tutta l’Europa durante il loro impero.

Durante il Medioevo, la cheesecake subì ulteriori modifiche, grazie all’introduzione del formaggio cremoso e dei latticini più morbidi. Tuttavia, la ricetta era ancora molto diversa da quella odierna. Fu solo nel XVIII secolo che la cheesecake assunse una forma più simile a quella attuale, grazie alla diffusione delle ricette americane.

Negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti, infatti, hanno avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo della cheesecake ai frutti rossi. La versione moderna di questo dolce prevede l’utilizzo di formaggio cremoso, uova, zucchero e una base di biscotti sbriciolati o di pasta frolla. I frutti rossi, come fragole, mirtilli e lamponi, vengono aggiunti per arricchire il sapore e creare una deliziosa combinazione di dolcezza e acidità.

La cheesecake ai frutti rossi è diventata particolarmente popolare negli Stati Uniti a partire dagli anni ’50, grazie alla diffusione della cultura del dessert e alla sua inclusione nei menu di molti ristoranti. Oggi, questa variante della cheesecake è una scelta comune per chi desidera gustare un dolce fresco, cremoso e ricco di frutti rossi succosi.

Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.

Una ricetta famosissima

In conclusione, la cheesecake ai frutti rossi ha attraversato un lungo viaggio attraverso i secoli e le culture. Dalle sue umili origini nella Grecia antica, è diventata una prelibatezza amata in tutto il mondo. Che sia servita come dolce di fine pasto o come dessert per una festa, la cheesecake ai frutti rossi continua a deliziare le persone con la sua combinazione irresistibile di formaggio cremoso e frutti rossi freschi.

Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.

Cheesecake ai frutti rossi

Preparazione 1 ora
Portata Dessert
Cucina Americana
Porzioni 10 porzioni

Ingredienti
  

Per la base:

  • 250 g biscotti digestive o secchi
  • 125 g burro

Per la farcitura:

  • 500 g formaggio spalmabile
  • 125 g zucchero a velo vanigliato
  • 200 g panna fresca

Per la copertura:

  • 250 g fragole
  • 50 g ribes
  • 50 g zucchero
  • q.b. il succo di mezzo limone
  • 2 g gelatina

Istruzioni
 

  • Passiamo i biscotti al mixer e riduciamoli in polvere.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Versiamo sopra il burro fuso e misceliamo.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Ricopriamo il fondo di una tortiera rivestita di carta forno.
    Poi passiamo in congelatore nel frattempo che prepariamo la crema.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Montiamo prima la panna.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Poi mescoliamo lo zucchero al velo e il formaggio spalmabile a cui uniremo la panna montata.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Versiamo nello stampo e livelliamo.
    Passiamo di nuovo in frigo.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.

Prepariamo la copertura

  • In una padella versiamo le fragole tagliate a tocchetti con il succo di limone e lo zucchero.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Facciamo cuocere per 7/8 minuti, poi quando sarà abbastanza ritirata aggiungiamo la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda.
    Chi non volesse utilizzarla farà restringere di più la salsa.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Potremo passare le fragole o gli altri frutti con il frullatore a immersione e se ci sono semi che non gradiamo potremo anche filtrarla.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Poi faremo raffreddare e la verseremo sulla torta.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.
  • Serviamolo il dolce ben freddo. Io lo preparo il giorno prima per il giorno dopo.
    Fresca, facile, veloce, golosa ed invitante. La cheesecake ai frutti rossi è un dolce che ci farà fare bella figura sempre. Qui è realizzata con una salsa di fragole e ribes.

Note

Chi non volesse usare il formaggio spalmabile può utilizzare il mascarpone.
È possibile utilizzare nella crema 8 grammi di gelatina alimentare. In questo caso scioglieremo i fogli già ammorbiditi in acqua fredda in 50 g di panna portata quasi ad ebollizione. Una volta intiepidita la aggiungeremo insieme al resto della panna alla crema di formaggio e zucchero.

Ti è piaciuta la ricetta?

Condividila su Facebook

Consigli per preparare la cheesecake ai frutti rossi

Se desideri preparare una deliziosa cheesecake ai frutti rossi, ecco alcuni consigli utili per ottenere un risultato perfetto:

  1. Ingredienti: Assicurati di avere tutti gli ingredienti necessari a portata di mano. Avrai bisogno di formaggio cremoso, zucchero, uova, estratto di vaniglia, una base di biscotti sbriciolati o pasta frolla, frutti rossi freschi (come fragole, mirtilli e lamponi), zucchero a velo e succo di limone.
  2. Base: Per preparare la base della cheesecake, puoi utilizzare biscotti digestive sbriciolati o una pasta frolla. Mescola i biscotti sbriciolati con burro fuso fino a ottenere una consistenza sabbiosa e compatta. Premi il composto sul fondo di una teglia a cerniera, livellando bene. Se usi la pasta frolla, stendila sulla base della teglia e cuocila per qualche minuto prima di aggiungere il ripieno.
  3. Ripieno: In una ciotola, mescola il formaggio cremoso con lo zucchero fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa. Aggiungi le uova una alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta. Infine, aggiungi l’estratto di vaniglia e mescola fino a incorporare tutti gli ingredienti.
  4. Cottura: Versa il ripieno sulla base preparata nella teglia e livella bene la superficie. Cuoci la cheesecake in forno preriscaldato a 160°C per circa 45-50 minuti, o fino a quando i bordi saranno solidi e il centro sarà appena tremolante. Lascia raffreddare completamente a temperatura ambiente.
  5. Frutti rossi: Prima di servire la cheesecake, decorala con abbondanti frutti rossi freschi. Puoi disporli interi, a fette o tritati, a seconda delle tue preferenze. Spolvera la superficie con zucchero a velo e spruzza un po’ di succo di limone per aggiungere una nota fresca e acidula.
  6. Raffreddamento: Dopo aver aggiunto i frutti rossi, lascia la cheesecake in frigorifero per almeno 4 ore, o meglio ancora durante la notte. Questo permetterà alla torta di rassodarsi e ai sapori di amalgamarsi perfettamente.
  7. Servizio: Prima di servire, rimuovi con cura il bordo della teglia a cerniera. Taglia la cheesecake a fette e gustala fredda. Puoi accompagnare ogni porzione con una salsa ai frutti rossi o un po’ di panna montata per un tocco extra di dolcezza.

Seguendo questi consigli, potrai preparare una deliziosa cheesecake ai frutti rossi che sarà sicuramente apprezzata da tutti coloro che la assaggeranno.

Come conservare la cheesecake ai frutti rossi

Per conservare al meglio la cheesecake ai frutti rossi e mantenerla fresca e gustosa, segui questi consigli:

  1. Raffreddamento: Dopo aver preparato e servito la cheesecake, lasciala raffreddare completamente a temperatura ambiente. Questo permette alla torta di stabilizzarsi e aiutare a mantenere la sua forma.
  2. Copertura: Copri la cheesecake con cura utilizzando una pellicola trasparente o un coperchio ermetico. Assicurati di coprire bene tutta la superficie, inclusi i bordi della teglia. Questo aiuterà a evitare che si asciughi o assorba odori nel frigorifero.
  3. Conservazione in frigorifero: La cheesecake ai frutti rossi deve essere conservata in frigorifero per mantenere la freschezza e la consistenza. Posizionala su un ripiano del frigorifero e assicurati che non venga schiacciata da altri oggetti.
  4. Durata di conservazione: La cheesecake ai frutti rossi può essere conservata in frigorifero per circa 3-5 giorni. Tuttavia, è consigliabile consumarla entro i primi 2-3 giorni per apprezzarne al meglio la freschezza e il sapore.
  5. Congelamento: Se desideri conservare la cheesecake ai frutti rossi per un periodo più lungo, puoi congelarla. Prima di congelarla, assicurati di avvolgerla accuratamente con pellicola trasparente e metterla in un contenitore sigillato. La cheesecake può essere conservata in freezer per circa 1-2 mesi. Per scongelarla, lasciala gradualmente nel frigorifero per alcune ore o durante la notte.

Ricorda che, a causa della presenza di frutta fresca, la cheesecake potrebbe ammorbidirsi leggermente dopo alcuni giorni di conservazione. Tuttavia, il suo sapore e la sua consistenza dovrebbero rimanere buoni.

Seguendo questi suggerimenti, potrai conservare la tua cheesecake ai frutti rossi nel modo migliore possibile, godendola a pieno anche nei giorni successivi alla preparazione.

Cosa si può mettere sopra la cheesecake?

Ci sono molte deliziose opzioni per guarnire la cheesecake e aggiungere ulteriore sapore e presentazione al dessert. Ecco alcune idee su cosa puoi mettere sopra la cheesecake:

1.Frutti rossi freschi

I frutti rossi come fragole, mirtilli, lamponi e ribes sono un’aggiunta classica e colorata. Puoi disporli interi, tagliarli a fette o mescolarli insieme per creare un mix di frutti rossi freschi.

2.Salsa di frutti rossi

Prepara una salsa semplice cuocendo i frutti rossi con un po’ di zucchero e acqua. Lascia raffreddare e versala sulla cheesecake per un tocco dolce e succoso.

3.Salsa al caramello

Una salsa al caramello densa e dolce si abbina perfettamente alla cremosità della cheesecake. Puoi prepararla da zero o utilizzare una salsa al caramello pronta.

4.Salsa di cioccolato

Il cioccolato è un accompagnamento classico per la cheesecake. Puoi versare una salsa di cioccolato fuso sopra la torta o decorare con cioccolato grattugiato o scaglie di cioccolato.

5.Panna montata

La panna montata fresca aggiunge una dolcezza leggera e un tocco di morbidezza alla cheesecake. Puoi decorare la torta con ciuffi di panna montata o creare un bordo intorno ai bordi.

6.Noci tritate

Le noci tritate, come le noci pecan o le noci di macadamia, possono essere sparsi sopra la cheesecake per aggiungere croccantezza e sapore.

7.Scorza di agrumi

Grattugia la scorza di limone, arancia o lime sopra la superficie della cheesecake per un tocco di freschezza e profumo.

Ricorda di aggiungere le guarnizioni poco prima di servire la cheesecake per mantenere la loro freschezza e preservare l’aspetto invitante del dessert. Scegli le tue guarnizioni preferite in base ai tuoi gusti personali e sii creativo nel creare una presentazione accattivante per la tua cheesecake ai frutti rossi.

Quanto tempo deve riposare la cheesecake?

La cheesecake ha bisogno di un adeguato tempo di riposo per rassodarsi e sviluppare pienamente i suoi sapori. Di solito, è consigliabile lasciare riposare la cheesecake in frigorifero per almeno 4 ore, ma il periodo ideale sarebbe durante la notte.

Dopo aver cotto la cheesecake, lasciala raffreddare completamente a temperatura ambiente per circa un’ora. Successivamente, coprila con pellicola trasparente o un coperchio ermetico e trasferiscila in frigorifero. Durante il periodo di riposo, la cheesecake si compatterà e diventerà più stabile, migliorando la sua consistenza.

Il riposo prolungato in frigorifero permette anche ai sapori di amalgamarsi e di raggiungere la loro piena intensità. La cheesecake avrà un sapore più ricco e delizioso dopo un riposo di lunga durata.

Quindi, se possibile, è consigliabile lasciare riposare la cheesecake in frigorifero per una notte intera prima di servirla. In questo modo, otterrai una cheesecake perfettamente rassodata, cremosa e piena di gusto.

Cosa usare al posto della carta forno per la cheesecake?

Se non hai a disposizione la carta forno per la preparazione della cheesecake, puoi utilizzare un’alternativa per evitare che si attacchi alla teglia. Ecco alcune opzioni:

  1. Burro e farina: Ungi bene il fondo e i lati della teglia con del burro e poi spolvera con una sottile quantità di farina. Questo formerà uno strato antiaderente e aiuterà a evitare che la cheesecake si attacchi durante la cottura.
  2. Olio e farina: Puoi sostituire il burro con un sottile strato di olio vegetale o di semi sul fondo e sui lati della teglia, e poi spolverare con farina. Assicurati di distribuire l’olio in modo uniforme per coprire tutta la superficie.
  3. Carta oleata: Se non hai la carta forno, puoi utilizzare un foglio di carta pergamena imbevuto di olio vegetale o di semi per creare uno strato antiaderente. Taglia un pezzo di carta pergamena leggermente più grande della base della teglia, adagialo sulla teglia e spennellalo con olio vegetale o di semi. In questo modo, la cheesecake si staccherà facilmente dalla carta durante il processo di raffreddamento.

Ricorda che l’uso di un rivestimento antiaderente è importante per garantire una facile rimozione della cheesecake dalla teglia senza rovinare la sua forma. Quindi, scegli l’opzione che ti è più comoda e che hai a disposizione, tenendo conto del fatto che la carta forno rimane la scelta migliore per garantire una cottura uniforme e un facile distacco della cheesecake dalla teglia.

Come si fa a capire quando la cheesecake è cotta?

Per capire quando la cheesecake è cotta, puoi fare riferimento a diversi segnali visivi e tattili durante il processo di cottura. Ecco alcuni indicatori che ti aiuteranno a determinare se la cheesecake è pronta:

  1. Consistenza dei bordi: I bordi della cheesecake dovrebbero apparire solidi e leggermente gonfi rispetto al centro. Saranno più scuri e avranno una consistenza più soda rispetto al centro.
  2. Tremolante al centro: Il centro della cheesecake dovrebbe apparire leggermente tremolante quando agiti delicatamente la teglia. Dovrebbe sembrare ancora morbido, ma non liquido.
  3. Aspetto dorato: La superficie della cheesecake dovrebbe avere un aspetto dorato uniforme, ma non troppo scuro o bruciato.
  4. Spazio attorno ai bordi: Durante la cottura, la cheesecake si ritirerà leggermente dai bordi della teglia. Un piccolo spazio tra i bordi della cheesecake e i lati della teglia è un buon segno che indica che la torta si sta rassodando.
  5. Test dello stecchino: Puoi anche utilizzare il metodo dello stecchino. Infila uno stecchino nel centro della cheesecake e se esce pulito o con solo poche briciole attaccate, è un segno che la cheesecake è cotta.

Tieni presente che la cheesecake continuerà a rassodarsi e solidificarsi mentre si raffredda. Quindi, anche se il centro sembra leggermente tremolante, è normale. Lascia raffreddare completamente la cheesecake a temperatura ambiente, quindi mettila in frigorifero per almeno 4 ore o preferibilmente durante la notte. Questo permetterà alla cheesecake di rafforzarsi ulteriormente e raggiungere la sua consistenza ideale.

È importante prestare attenzione a questi segnali e adattare il tempo di cottura in base al tuo forno, poiché la durata può variare leggermente. Seguire le indicazioni della ricetta e utilizzare gli indicatori sopra descritti ti aiuterà a ottenere una cheesecake perfettamente cotta e deliziosa.

Quando la cheesecake non si soldifica?

Ci possono essere diverse ragioni per cui la cheesecake potrebbe non solidificarsi correttamente. Ecco alcuni motivi comuni e cosa potrebbe essere stato fatto:

  1. Cottura insufficiente: Se la cheesecake non si solidifica, potrebbe essere stata cotta per un tempo insufficiente. Verifica se è stata rispettata la durata di cottura indicata nella ricetta e, se necessario, prolunga il tempo di cottura. La consistenza della cheesecake dovrebbe essere leggermente tremolante al centro, ma non liquida.
  2. Ingredienti a temperatura errata: Assicurati di utilizzare gli ingredienti a temperatura ambiente, come il formaggio cremoso, le uova e la panna. Se gli ingredienti sono troppo freddi, potrebbe essere difficile ottenere una consistenza omogenea e la cheesecake potrebbe non solidificarsi correttamente.
  3. Eccessiva umidità: L’umidità in eccesso può influire sulla solidificazione della cheesecake. Assicurati di asciugare bene i frutti rossi o altri ingredienti umidi prima di aggiungerli all’impasto. Inoltre, controlla che il forno non sia troppo umido e che la teglia sia ben sigillata con carta forno o un rivestimento antiaderente.
  4. Aggiunta eccessiva di liquidi: Se hai aggiunto troppi liquidi o ingredienti umidi all’impasto della cheesecake, potrebbe compromettere la solidificazione. Segui attentamente le proporzioni degli ingredienti indicati nella ricetta per ottenere la giusta consistenza.
  5. Raffreddamento insufficiente: La solidificazione avviene principalmente durante il raffreddamento. Assicurati di lasciare raffreddare completamente la cheesecake a temperatura ambiente prima di trasferirla in frigorifero. Poi, lasciala riposare in frigorifero per almeno 4 ore o durante la notte affinché si solidifichi adeguatamente.

Se nonostante questi suggerimenti la cheesecake continua a non solidificarsi correttamente, potrebbe essere utile consultare diverse ricette e seguire attentamente le istruzioni. Potrebbe essere necessario fare qualche adattamento per trovare la giusta combinazione di ingredienti e metodi di cottura per ottenere la consistenza desiderata.

Aspetto i vostri tag sui social per vedere il risultato finale!

Buon appetito!

Guarda anche

https://www.antoniettapolcaro.it/panna-cotta-con-salsa-di-frutti-rossi/