Luoghi e Persone

Tra Carri, Maschere e Tarantelle: Video Viaggio nel Carnevale in Irpinia

Viaggio tra i carri di Castelvetere e Paternopoli. Nel mezzo Montemarano, la tarantella, i caporaballo, tante maschere originali e divertenti.

E’ stata veramente una bella esperienza quella del Carnevale in Irpinia. Iniziamo con i carri di Castelvetere: un bel sole, un simpatico signore in costume che mi mostra qualche passo di tarantella, una signora che prepara “l’ucciolo” (antico pane che serviva per misurare la temperatura del forno a legna), quattro carri allegorici e tanta gente festante.

A Montemarano una lunga folla di maschere sfila per il corso del paese. Sono davvero tante ed indossano vestiti di ottima manifattura.

Ballano in allegria, accompagnati da un pubblico numeroso. Per combattere il freddo e riscaldarsi, un buon bicchiere di aglianico. Anche i più piccoli sono impegnati con nacchere e tammorre.

Per finire i superbi carri di Paternopoli, originali e ben fatti.

La cosa più bella del Carnevale in Irpinia è stata vedere la grande partecipazione collettiva di chi il carnevale ce l’ha nel sangue; è stata toccare con mano che l’organizzazione di un carro o di una sfilata di maschere è il collante per stare insieme.