Ricette Secondi Piatti

Broccoli o cime di rape sott’olio.

Antonietta Polcaro
Scritto da Antonietta Polcaro
I sott’olio sono una coccola per la stagione fredda: un cibo a cui ricorri quando la cena è un po’ scarsa oppure se ti viene voglia di due fette di pane casereccio ripiene! La ricetta è di Sara Solimene.

Per 5 vasetti di media capienza

  • 2 Kg di cime di rapa pulite
  • 3 lt. di acqua
  • 750 ml di aceto bianco non forte
  • una manciata di sale grosso

Per condire

  • olio extravergine di oliva,
  • aglio, sale fino, peperoncino.

Puliamo e laviamo la verdura, prendendo il fiore, una parte di gambo e qualche foglia più tenera. Nel frattempo, avremo messo a bollire l’acqua con l’aceto bianco ed una manciata di sale grosso. Quando bolle, versiamo le cime e facciamo bollire per una decina di minuti scarsi. Il tempo è indicativo perché tanto dipende anche dalla qualità dei broccoli. Dobbiamo scolare la verdura quando, toccando il gambo, lo sentiremo appena appena morbido. Scoliamo in un colapasta, lasciamo raffreddare un poco e strizziamoli leggermente tra le mani senza rovinarli.

Poi sistemiamoli su dei canovacci asciutti e lasciamo all’aria per qualche ora. Potremo tamponarli con un altro canovaccio per togliere quanta più acqua possibile.

Una volta asciutti, condiamoli con olio abbondante, sale, aglio, peperoncino.

Sterilizziamo tappi e vasetti (preferiamo quelli nuovi con i tappi a capsula per il sottovuoto), mettendoli a bollire in una capace pentola ricoperti d’acqua per venti minuti calcolati dall’ebollizione.

Togliamo dall’acqua un vasetto alla volta. Lasciamoli capovolti su uno strofinaccio per 5 minuti, poi asciughiamo leggermente il fondo e versiamoci un dito di olio extravergine. Iniziamo a mettere i broccoli, schiacciandoli leggermente in modo da riempire i vuoti. Ogni tanto mettiamo un filo d’olio. Arriviamo fin quasi al bordo, pressiamo di nuovo, in modo da lasciare meno aria possibile. Copriamo con l’olio, poi con un lungo stecchino o con la lama di un coltello infilato nei broccoli scendiamo in più punti sino alla base del vasetto. Servirà a far si che l’olio raggiunga tutti gli spazi.

Mettiamo il coperchio. Volendo possiamo passare i vasetti per 5, 10 minuti in acqua in ebollizione immersi nella pentola a testa in giù.

Una volta raffreddati, Sara li conserva in frigo per qualche mese, mentre una volta aperti sono da consumare in pochi giorni.

Guarda anche