Ricette

Biscotti sablè

Biscotti sablè
Antonietta Polcaro
Scritto da Antonietta Polcaro

Ottimi per accompagnare il tè del pomeriggio, questi biscotti creano dipendenza: sono così leggeri e friabili che si sciolgono in bocca. Ricetta facile e veloce.

Ingredienti per i Biscotti sablè

Per circa 2 teglie di Biscotti sablè:

250 g. di farina 00

100 g. di fecola di patate

200 g. di burro di ottima qualità

100 g. di zucchero a velo

60 g. di albumi

1 bacca di vaniglia

oppure una scorza di limone grattugiata

un pizzico di sale.

Per la versione al cioccolato aggiungere:

10 g. di cacao amaro

5 g. di albume.

Procedimento.

In una ciotola lavorate con il frullino il burro a pezzetti (tirato fuori dal frigo 5/10 minuti prima) con la farina, in gergo sabbiatura, sino ad ottenere uno sfarinato (qualche minuto). Aggiungete lo zucchero a velo, mescolate ancora, unite l’albume ed il pizzico di sale, mescolate di nuovo, infine amalgamate la fecola e l’aroma scelto.

Avvolgete il composto nella pellicola e mettere in frigo per qualche ora almeno.

Stendere l’impasto in uno strato sottile tra due fogli di carta forno. Volendo, aggiungete sul foglio che vi servirà da base un po’ di farina. Lavorate velocemente, battendo sulla carta con il mattarello, senza toccare l’impasto con le mani, altrimenti si riscalda.

Con lo stampino che più vi piace, ritagliate le forme.

Se l’impasto dovesse riscaldarsi, mettetelo così com’è in frigo (stesso tra i fogli).

Cuocere in forno ventilato a 160° per una ventina di minuti.

I biscotti nella versione senza cacao resteranno bianchi per la mancanza di tuorlo.

Sono biscotti deliziosi, delicatissimi e friabili, che si sciolgono in bocca. E’ la caratteristica della pasta frolla sablè. Conservateli, per qualche giorno al massimo, in una scatola di latta. Si inumidiscono facilmente perciò non esagerate con la buccia di limone!

Alternativa per una formatura veloce.

Nota: se proprio non avete voglia di stendere l’impasto e ritagliare i biscotti con lo stampino, procedete in questo modo. Mettete il composto appena finito di lavorare in frigo per un’ora o più. Riprendetelo, dovrà essere ancora malleabile, e dividetelo in due parti. Stendete sulla spianatoia un foglio di pellicola oppure di carta forno, appoggiatevi il pezzo, avvolgete la pellicola o la carta, e, senza toccare direttamente con le mani, dategli la forma di un rotolo. Rimettete in frigo per cinque o sei ore. Io impasto la sera e la mattina cuocio, o viceversa.

Tagliate il rotolo a fette sottili, lavorando velocemente, ricavando dei biscotti tondi. La forma non sarà perfetta, ma certamente accettabile!